Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non decolla. Con il Pisa arriva un altro pareggio (0-0)

Il Cosenza non decolla. Con il Pisa arriva un altro pareggio (0-0)

Dopo un buon primo tempo i silani calano in una ripresa dove non riescono a rendersi mai pericolosi dalle parti di Lanni. Unica nota positiva il rietro di Biancolino.

az_1

Petrocco salva su una pericolosa
incursione del Pisa (fotomannarino)

Niente da fare per il Cosenza che contro il Pisa non va oltre il pari. Dopo una buona prima frazione vinta ai punti dagli uomini di Stringara, vicini al vantaggio in più occasioni, i lupi nel secondo tempo calano e non riescono a costruire zioni pericolose. Arriva un punto che da continuità ai risultati dei rossoblù ma fra le mura amiche c’è bisogno di fare di più. La cronaca: Subito avanti il Cosenza che guadagna un corner. Daud mette in mezzo e Di Bari con un perfetto stacco di testa sfiora la traversa della porta ospite. Risponde il Pisa che colleziona una serie di corner ma i difensori rossoblù controllano e fanno ripartire la squadra in contropiede. Al 9′ il Cosenza reclama un rigore per una trattenuta ai danni di Essabr ma l’arbitro lascia proseguire. Al 12′ punizione pericolosa di Daud che su calcio di punizione spadisce la sfera di poco sopra la traversa. E’ ancora il Cosenza al 14′ a sfiorare il vantaggio. Mazzeo costruisce una buona azione e serve Essabr che da buona posizione calcia di poco fuori. Un minuto dopo ci prova dalla lunga distanza Coletti ma Lanni controlla in due tempi. Grande avvio per i rossoblù. Al 19′ il Cosenza va ad un passo dal vantaggio. De Rose al terminedi una gran progressione lascia partire un bolide che supera il portiere e sbatte sulla raversa. Risponde il Pisa con una conclusione di Obodo che termina ad un soffio dal palo alla sinistra di Petrocco. Al 34′ padroni di casa ancora pericolosi. Da una punizione nasce lo schema del Cosenza con Daud che mette in mezzo per Essabr. La sua conclusione di testa termina fuori di un soffio. Un minuto dopo ancora l’attaccante rossoblù conquista caparbiamente un pallone ma viene fermato al limite dell’area da Calori. Risponde il Pisa che al 41′ va vicino al vantaggio con Carparelli che prova la conclusione ma trova i guantoni di Petrocco, bravo nel deviare in corner. Primo tempo in archivio al San Vito. Il Cosenza avrebbe meritato il vantaggio. Partita ripresa al San Vito senza sostituzioni nelle due formazioni. Succede poco nei primi dieci minuti della ripresa e Stringara inserisce Biancolino al rientro per Daud e Fanucci per Coletti. Un minuto dopo di prova Mazzeo con un destro da fuori area che impegna Lanni, bravo nel distendersi e deviare a lato. Al 62′ rischiano grosso i silani. Carparelli dalla destra mette in mezzo per Gimmelli che stoppa e si presenta davanti a Petrocco, miracoloso nell’uscita che impedisce al difensore ospite di depositare in rete. Al 67′ Petrocco rinvia lungo per De Rose che serve Essabr ma la sua deviazione di testa termina a lato. Un minuto dopo ancora l’attaccante rossoblù deposita in rete la sfera ma viene fermato dall’assistente dell’arbitro che segnala il fuorigioco. E’ ancora Essabr a rendersi pericoloso al 72′. L’attaccante entra in area e cerca Biancolino, anticipato a due passi dalla porta sguarnita. Al 78′ ancora pericoloso Mazzeo. La sua punizione deviata dalla barriera termina di un niente alta sopra la traversa. Negli ultimi dieci minuti succede poco o nulla. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

COSENZA (3-4-3): Petrocco; Musca, Raimondi, Di Bari; Roselli, De Rose, Coletti (55′ Fanucci), Giacomini; Daud (55′ Biancolino), Mazzeo, Essabr (82′ Gagliardi). A disp: De Luca, Wagner, Fanucci, Scarnato, Olivieri, Gagliardi, Biancolino. All. Stringara
PISA (4-4-2): Lanni; Bizzotto, Calori, Gimmelli; Ton, Obodo, Passiglia, Favasuli; Tabbiani (78′ Anania), Mosciaro (82′ Miani), Carparelli. A disp.: Adornato, Cossu, Anania, Illari, Scampini, Saline, Miani. All.: Cuoghi
ARBITRO: Abbattista di Molfetta
MARCATORI:
NOTE:
Spettatori circa 3mila. Espulsi: Ammoniti: De Rose, Favasulli, Tabbiani, Roselli, Passiglia Corner: 8-4 Recupero: 2′ pt, 4′ st.

Related posts