Tutte 728×90
Tutte 728×90

Degano: “Il Cosenza ha grandi potenzialità, ma c’è bisogno dei tifosi”

Degano: “Il Cosenza ha grandi potenzialità, ma c’è bisogno dei tifosi”

Il fantasista rossoblù parla a 360 gradi abbracciando tutti gli argomenti caldi del momento. “Basta prendere consapevolezza dei nostri mezzi. Poi voleremo”.

degano_si_d_da_fare

Degano, prima stagione a Cosenza

Mai scontato e sempre schietto Daniele Degano (28) che ha tracciato un bilancio di questo primo mese del Cosenza. L’attaccante, un lusso per la categoria, non si è nascosto, analizzando i problemi e i pregi dei rossoblù targati Stringara. “E’ stato un inizio particolare perché quando una squadra ha tanti giocatori nuovi ci mette un po’ a trovare i giusti ritmi e l’equilibrio che ti permette di controllare le partite. Ho visto una compagine che in allenamento è capace di mettere in mostra grandi cose mentre poi la domenica spesso non siamo in grado di metterle in pratica. E’ questo il problema. Trovare la giusta mentalità e la consapevolezza che questa squadra può dire la sua fino in fondo”. Mister e giocatori concordano nel ribadire che i silani hanno qualche limite caratteriale. Degano sa come invertire la rotta. “Preferisco pensare positivo e guardando i numeri vedo una squadra imbattuta che è legata al treno delle prime in classifica. Basta poco per dare la svolta al campionato e questo può accadere solo vincendo partite importanti e trovando la spinta del pubblico”. A tal proposito, l’attaccante invita i tifosi rossoblù a spingere la squadra. “Quando sono arrivato a Cosenza ed in alcuni frangenti ho notato subito il calore del pubblico di fede rossoblù. So però che questa piazza sa dare molto di più di quello che abbiamo visto fino ad ora ed invito tutti ad essere presenti in massa al San Vito perché sono proprio loro che possono darci la spinta giusta per esaltarci e accendere quella scintilla che può regalarci risultati pesanti e prestazioni esaltanti”. Degano è convinto che il Cosenza sarà presto in grado di mostrare a tti il suo vero volto. “Abbiamo affrontato squadre come Taranto e Lucchese ed ho visto anche tante altre formazioni. Posso dire che al momento la compagine che mi ha maggiormente impressionato siamo noi. Negli ultimi dieci minuti a Cava, gli avversari non hanno mai visto il pallone e nel secondo tempo contro il Taranto abbiamo fatto davvero bene. Se riusciamo fin da subito a giocare per novanta minuti con quella grinta, quella cattiveria e la giusta intensità, sarà difficile per tutti fare risultato contro di noi”. A voglia di vincere Degano e lo dimostra quando si trova a parlare del suo ruolo in questo Cosenza. “Io ed il mister sappiamo bene quale è la mia posizione in campo. E’ chiaro però che tutti dobbiamo sacrificarci. A me è capitato contro la Lucchese e ho rimediato un rosso che spero sia stato almeno utile al successo. Tutti devono avere bene in mente che al primo posto ci sono i successi del gruppo ed in questo senso ogni sforzo è possibile”. In chiusura arriva un altro invito schietto nei confronti della squadra e del pubblico. “So bene che la Lega Pro è un campionato difficile e lungo. Così come ritengo che io, i compagni e la tifoseria, meritiamo un’altra categoria. Ora dobbiamo sudare, sacrificarci e fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per guadagnarci la cadetteria sul campo”. (f. p.)

Related posts