Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli avverte i compagni: “A Barletta per il Cosenza sarà una battaglia”

Roselli avverte i compagni: “A Barletta per il Cosenza sarà una battaglia”

“Non sarà facile perché saranno spinti da tante motivazioni”. E sul suo ruolo: “Sono stato impiegato in una posizione non mia ma mi sacrifico dando il massimo”.

roselli_passa_la_palla

Roselli domenica ha fatto l’esterno

Poche parole e tanti fatti in campo per Fabio Roselli che fa il punto della situazione dopo le prime giornate di mercato ed analizza la trasferta in terra pugliese. Il centrocampista invita la squadra a prestare attenzione. “La loro posizione in classifica è bugiarda perché a mio avviso il Barletta è una buona squadra. I nostri prossimi avversari saranno spinti da forti motivazioni, ragion per cui dovremo stare attenti a leggere bene la partita imponendo sempre il nostro gioco”. Non bisogna pertanto ripetere il secondo tempo visto contro il Pisa. Roselli commenta una partita dai due volti. “Abbiamo interpretato bene la prima frazione perché la squadra ha giocato con determinazione sfiorando in due occasioni la rete. Nella ripresa si è avvertito un calo ma stiamo lavorando per evitare queste situazioni”. Il centrocampista dice la sua anche sulla prima fase di campionato. “E’ evidente che questa squadra ha tanti volti nuovi e non è semplice trovare la giusta quadratura. Così come è chiaro che gli infortuni ci hanno penalizzato molto. E’ per questo che continuiamo a lavorare per trovare equilibrio e, quando la rosa sarà al top, vedrete un altro Cosenza”. La situazione degli infortunati condiziona inevitabilmente anche la disposizione tattica dei rossoblù. “Abbiamo giocato in diversi modi ma è chiaro che quando il nostro allenatore avrà tutti a disposizione, sarà in grado di esprimere l’idea tattica concepità per questo Cosenza”. E sul suo ruolo in campo precisa. “Ci siamo sacrificati un po’ tutti per superare questo momento. Anche io ho spesso interpretato un ruolo che non è proprio il mio. Il mister sa che sono un incontrista ma serviva il mio contributo in un’altra posizione ed io mi sacrifico dome tutti con umiltà, impegno e tanta professionalità”.Ultima battuta che ha il sapore di un invito per tutti a dare di più. “Per me il Cosenza ha la rosa più forte del campionato. Nelle nostre fila militano giocatori con esperienza e campionati di Serie A e B alle spalle. Sono certo che diremo la nostra perché abbiamo le carte in regola per fare davvero bene”.  (f. p.)

Related posts