Tutte 728×90
Tutte 728×90

Contro il Benevento il Cosenza di Somma stecca la prima (1-2)

Contro il Benevento il Cosenza di Somma stecca la prima (1-2)

Di D’Anna e Landaida le reti degli ospiti che espugnano per la prima volta il San Vito.  I rossoblù erano riusciti ad accorciare le distanze con l’ennesima autorete. Mister Somma avrà tanto da lavorare.

cs-benev

I rossoblù tentano di riequilibrare
il match inutilmente (foto rosito)

Termina fra i fischi sonori del San Vito il match che i rossoblù hanno perso contro il Benevento. La chiave di lettura del match è molto semplice. La compagine di Cuttone ha giocato in contropiede sfruttando le azioni pericolose create mentre i silani, autori di un buon inizio, hanno sprecato tanto e terminato il match sulle gambe e in dieci. Di D’Anna e Landadia le reti dei sanniti mentre i rossoblù hanno accorciato grazie all’ennesima autorete. L’esordio di Somma coincide con la prima vittoria nella storia del Benevento a Cosenza. Il tecnico di Latina avrà molto da lavorare.  La cronaca: Calcio d’inizio affidato agli ospiti.  Ottimo inizio del Cosenza che al 4′ sfiora il gol. Degano e Mazzeo costruiscono un gran contropiede e l’attaccante campano conclude a botta sicura trovando pronto Aldegani, ex del match. Rossoblù pericolosissimi in contropiede. Matteini serve in profondità Biancolino che pesca con un meraviglioso assist Degano. L’attaccante calcia ma trova pronto Aldegani. Due minuti è nuovamente Degano a presentarsi davanti al portiere del Benevento ma la sua conclusione da ottima posizione termina ampiamente larga. Alla prima occasione però gli ospiti passano. E’ il 19′ e Raimondi perde banalmente palla fuori area. La difesa rossoblù per rimediare concede una punizione battuta velocemente con Pintori che offre a d’Anna una palla d’oro trasformata in rete. Un minuto dopo reagisce il Cosenza con Coletti che mette in mezzo per Degano sfortunato nella conclusione di testa terminata fuori. Al 25′ ancora lui prova la conclusione da trenta metri dalla sinistra con la palla che sfila di poco fuori. Un minuto dopo il Cosenza reclama un penalty su una conclusione ravvicinata di Biancolino deviata forse con il braccio da un difensore. Il signor Irati lascia proseguire. Al 30′ numero di Biancolino che si libera del diretto marcatore ed entra in area ma solo davanti al portiere calcia debolmente sprecando in maniera clamorosa la palla del pareggio. Al 42′ Benevento pericoloso. Pacciardi, fra i migliori negli ospiti salta tre uomini e libera al tiro Germinale che da fuori area tira di poco alto sulla traversa. Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.
Ripresa iniziata e Cosenza subito pericoloso. Giacomini dalla sinistra trova il fondo e mette in mezzo ma Matteini è ostacolato da un compagno al momento della battuta e calcia alto da posizione molto favorevole. Al 51′ arriva però il raddoppio ospite. Clemente dalla destra mette in mezzo una punizione e Landaida di testa pesca il jolly superando Petrocco. Al 54′ il Cosenza accorcia subito le distanze. Mazzeo si libera in area e Zito nel tentativo di liberare l’area supera il proprio portiere con un intervento goffo. Al 69′ Benevento vicino al tris. Germinale si libera a centrocampo e da 25 metri lascia partire un destro velenoso che Petrocco devia sul palo e poi fuori. Vuole il pareggio Somma che al 75′ sostituisce l’infortunato Giacomini con Essabr. Cosenza in campo con 5 punte e la difesa a tre. Prova a spingere anche se in maniera disorganizzata il Cosenza. Coletti ci prova all’82 ma il suo destro termina fuori. Al 90′ il Cosenza resta anche in dieci. Di Bari commette un brutto fallo e si becca il rosso diretto. Dopo quattro minuti di recupero termina il match. Il Benevento espugna il San Vito per la prima volta nella sua storia. (Francesco Palermo)

Il tabellino:
COSENZA (4-2-3-1): Petrocco; Musca, Raimondi, Di Bari, Giacomini (75′ Essabr); De Rose, Coletti; Matteini (56′ Daud), Mazzeo, Degano (86′ Olivieri); Biancolino. A disp. De Luca, Fanucci, Scarnato, Olivieri, Roselli, Daud, Essabr. All. Somma
BENEVENTO (4-4-2): Aldegani; Formiconi, Siniscalchi, Landaida, Zito; Pintori (69′ La Camera), Pacciardi (70′ Carcione), Bianco, D’Anna; Clemente (87′ Joelson), Germinale. A disp.: Zotti, Pedrelli, Signorini, Vacca, Carcione, La Camera, Joelson. All.: Cuttone
ARBITRO: Irrati di Pistoia
MARCATORI: 19′ D’Anna (B), 51′ Landaida (B), 54′ Aut. Zito (C)

NOTE: Presenti circa 3500 spettatori. In tribuna diversi personaggi del mondo del calcio tra cui Danilo Pagni, capo-osservatore per il centro-sud del Chievo. Espulsi: Di Bari. Ammoniti: Raimondi, Matteini, Giacomini, Germinale, Formiconi, d’Anna. Corner: 7-4 Recupero: 1′ pt, 4’st

 

Related posts