Tutte 728×90
Tutte 728×90

Segnare a Gela è un’impresa: c’è riuscito solo Perrotta. I precedenti

Segnare a Gela è un’impresa: c’è riuscito solo Perrotta. I precedenti

Cosenza nettamente in svantaggio nei confronti diretti al Presti. L’unico acuto risale alla stagione 1977-1978. Il match terminò con il punteggio di 1-0 per i Lupi.

battisti

Battisti segna il dell’1-0 due anni fa

Il match di Gela è storicamente ostico per i colori rossoblù. Nel bel mezzo del cuore della Sicilia, infatti, i Lupi sono riusciti soltanto in un’occasione a fare gol (sette invece le reti incassate). Per il resto, magro bottino. Gli scontri diretti vedono i padroni di casa avanti con tre successi, mentre nelle caselle relative ai pareggi e alle affermazioni dei silani si è fermi al numero uno. Il primo confronto avvenne nel girone H della Quarta Serie. Correva la stagione 1953-1954 e il 21 marzo, alla ventiseiesima giornata, il Cosenza fu rispedito in Calabria con un pesante 4-0 sul groppone. La formazione di Andreis si presentò in trasferta privo di pedine fondamentali  quali Brocca, Ferrara e Pavesi, in più il portiere Canini compì una serie di clamorosi errori. Lombardo aprì le marcature al 5′, poi Spincich al 50′ e al 63′ e Martino al 72′ calarono il poker. Secondo faccia a faccia in D nel 1974-1975. Sotto un sole cocente, il quattro maggio, alla trentunesima giornata, l’estremo difensore Rulli riuscì a mantenere imbattuta la propria porta e ad allungare il record di imbattibilità a 714′. Lo 0-0 finale fu tuttavia giusto. Tre stagioni dopo, ancore in D, alla nona giornata arrivò la seconda sconfitta. L’ex centravanti rossoblù Villa segnò contro la sua vecchia squadra una doppietta che regalò ai siciliani l’intera posta in palio. Il 2 dicembre del 1980 l’unico blitz dei Lupi. Sonetti decise di schierare per la prima volta dall’inizio della gara Perrotta. Gli lasciò il posto Labellarte, ma la sua assenza non si fece notare perché fu proprio Santo Perrotta a battere Gazzolla al 66′ sugli sviluppi di un corner battuto da Berardi. L’ultimo confronto risale al torneo di Seconda divisione di due anni fa. Tutto esaurito al Presti di Gela per tentare l’aggancio alla capolista Cosenza. L’operazione, a margine di una gara sonnolenta, riuscì al 73′ grazie ad un eurogol di Battisti che beffò l’incolpevole Ambrosi.  (cosenzachannel.it)

Related posts