Tutte 728×90
Tutte 728×90

Somma lavora sulla fase offensiva ma l’emergenza infortuni continua

Somma lavora sulla fase offensiva ma l’emergenza infortuni continua

Il Cosenaza perde di nuovo Adriano Fiore e Roselli soffre ancora a causa della pubalgia: da verificare le loro condizioni. I convocati per domenica sono 19.

allenasomma

Somma osserva i suoi uomini allenarsi

La delicata sfida di domenica contro il Lanciano è ormai alle porte e Mario Somma sa bene che una vittoria potrebbe valere oro in questo momento del torneo. Il tecnico ha chiesto continuità ai suoi e nell’allenamento odierno ha provato minuziosamente tutti gli accorgimenti tattici per far male alla squadra rossonera. Sotto torchio quindi gli attaccanti, che nel terreno del San Vito hanno rivisto i movimenti offensivi e per più di un’ora hanno messo in pratica le richieste di Somma. L’allenatore ha verificato diverse soluzioni di gioco curando gli inserimenti di Mazzeo e i movimenti degli esterni offensivi. Durante la seduta pomeridiana però si sono fermati Adriano Fiore e Roselli. Il primo, da poco in gruppo dopo l’infortunio, ha subito una botta e accusato un dolore alla caviglia, uscendo dolorante dal rettangolo di gioco. Il centrocampista centrale invece si è fermato per un riacutizzarsi della pubalgia. Per entrambi la situazione non è delle più semplici e le loro condizioni saranno valutate al più presto ma sembra difficile un loro impiego contro il Lanciano. Più probabile che Roselli possa andare in panchina. Resta ancora fermo Martucci, a bordo campo con un tutore dopo la distorsione alla caviglia ma in via di miglioramento, così come Giacomini. Buone notizie invece per Ungaro. L’ecografia ha dato gli esiti attesi ed il difensore è totalmente guarito, ragione per cui dalla prossima settimana riprenderà a pieno regime con il gruppo. Lunga invece ancora la riabilitazione per Musca che cammina con l’ausilio delle stampelle. Dopo le prove generali il mister ha fatto disputare una partitella che ha evidenziato lo stato di forma di una rosa che cresce di settimana in settimana. Domani la rifinitura che darà le ultime indicazioni ma squadra che vince non si cambia e quindi si va verso la riconferma dell’ undici che ha espugnato Gela, eccezion fatta per Scarlato che sarà sostituito da Fanucci. Spazio quindi a Petrocco fra i pali con la linea difensiva formata da Di Bari e Matteini sulle corsie esterne e Fanucci e Raimondi in mezzo. De Rose e Coletti agiranno sulla mediana dietro al trio fantasia formato da Degano, Mazzeo e Daud. Avanti Biancolino che avrà il compito di scardinare una difesa, quella del Lanciano, che fuori casa subisce poco. In panchina, dopo un lungo calvario, si rivedrà con molta probabilità Stefano Fiore che ha recuperato dall’infortunio e scalpita in vista del rientro. I convocati sono 19 tra questi figurano anche De Luca, Roselli, Scarnato, Wagner, Olivieri, Bernardi e Gagliardi.  (Francesco Palermo)

Related posts