Tutte 728×90
Tutte 728×90

Somma è soddisfatto: “Ad Andria un punto di platino”

Gran reazione del Cosenza e pareggio importante raccolto in Puglia. Il tecnico è contento. “Abbiamo giocato con grinta e voglia trovando un buon risultato contro una delle squadre più in forma del torneo”.

somma_e_fiore_ad_andria

Somma in panchina (foto fasanella)

In settimana era stato chiaro Mario Somma, tecnico di un Cosenza che a suo dire avrebbe dovuto fare gli straordinari per trovare un buon risultato contro l’Andria. E aveva ragione il mister dei lupi perché la compagine di Papagni ha disputato una buona gara, trovando subito il vantaggio e mostrando qualità e giocate interessanti. Somma è soddisfatto. “Inizio col dire che tante squadre contro l’Andria vista oggi avrebbero perso. Ci siamo trovati al cospetto di una compagine ben messa in campo e attrezzata per far bene. Loro inoltre hanno trovato il gol dopo due minuti e per una formazione che gioca in contropiede non c’è situazione di gioco migliore. E’ chiaro che se prendi il raddoppio la gara è finita ed invece i ragazzi hanno reagito con grinta e hanno blindato la porta, controllato le folate offensive degli avversari e giocando una ripresa di grosso spessore. Complimenti a loro che hanno disputato una gran gara ma il Cosenza oggi ha trovato nuovamente il gol nel finale, dimostrando che la squadra ha gamba e voglia di vincere”. E’ soddisfatto quindi Somma che continua nella sua analisi. “E’ un punto di platino perché è arrivato contro una delle squadre più in forma del torneo. La classifica inoltre è rimasta invariata ed ho tratto indicazioni positive da un pareggio che preserva questo periodo di imbattibilità e da continuità alla serie positiva”. Archiviata la pratica Andria con un buon punto ora si lavorerà in vista di domenica. Al San Vito arriverà il Siracusa di Vincenzo Cosa. “Mi dispiace perché giocheremo senza due difensori titolari. Sull’ammonizione di Raimondi non posso dire nulla mentre Di Bari è stato molto ingenuo. Aveva già commesso alcuni falli e ha servito all’arbitro l’occasione per tirare fuori il giallo su un piatto d’argento. Con questo non voglio discutere la conduzione del direttore di gara che ha arbitrato una partita difficile con personalità senza sbagliare nulla”. Poi una nota di merito sul lavoro di Daud e su Stefano Fiore. “Ho detto più volte che Ayub è un giocatore molto interessante. Sa fare la fase difensiva e quella offensiva, è bravo nel servire assist e concludere a rete. E’ un giocatore completo e l’esperienza in una piazza così calda gli servirà per crescere. Oggi ha fatto una gran gara e va aspettato perché quando esploderà, andrà a calcare palcoscenici più ambiziosi della Lega Pro. Anche Fiore ha fatto una buona gara. E’ entrato in campo in un momento in cui era possibile per lui trovare spazi e ha guidato la squadra al pareggio”. In chiusura uno sguardo al futuro. “Dispiace perdere due difensori in questo momento ma recuperiamo Mazzeo e Giacomini e questo fa ben sperare. Ai ragazzi ho chiesto di gestire bene le pressioni che vengono da un ambiente così caldo perché sono convinto che il gruppo ha grossi margini di miglioramento e il Cosenza potrà dire la sua fino in fondo. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it