Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’Isocasa fa sognare i tifosi

L’Isocasa fa sognare i tifosi

Quinta vittoria consecutiva per il roster di coach Carbone che liquidano il Racalmuto al termine di un incontro mai in discussione.

baskert_cosenzaCinque vittorie. Cinque vittorie consecutive. E’ questo il risultato dopo sette giornate di campionato. L’Isocasa non si ferma neanche di fronte ad un avversario assetato di vittoria. 

Sono le 18:00 quando al PalaFerraro ha inizio il match tra Isocasa Cosenza e Montenapoleone Racalmuto; le formazioni scendono in campo così schierate : Ginefra, Pate, Alesse, Bosco e Giannotta da una parte e Giusti, Raneri, Yasakov, Sanicola e Manzo dall’altra. Palla subito nelle mani del Cosenza che trova il primo canestro della giornata con Ginefra, che da sotto facilmente la mette dentro. Altra azione a favore dei rossoblu che stavolta trovano i due punti con capitan Pate. Dall’altra parte arriva un tiro da tre punti di Giusti, ma l’Isocasa non si preoccupa e Bosco risponde alla stessa maniera. Cosenza conduce il gioco sempre in netto vantaggio, concedendo poco agli avversari e chiudendo il primo quarto con nove punti più degli ospiti. Nella seconda frazione di gioco la situazione non cambia: i padroni di casa continuano ad attaccare e gli ospiti faticano a stare dietro: 19 i punti per l’Isocasa, arrivati tutti da Pate e Ginefra, quest’ultimo  protagonista di due bombe spettacolari, e 12 invece i punti per il Racalmuto. Si va all’intervallo lungo con un vantaggio di 16 lunghezze per i rossoblu. Al rientro dall’intervallo a farla da padrone sono le bombe dell’ormai noto Bosco, che in poco più di cinque minuti ne mette dentro tre di fila. Gli ospiti provano a reagire con Giusti che ancora va a segno dalla lunga distanza, e con Marzo, ma ormai il divario che si è creato è difficile da sanare, tanto che allo scadere dei 30 minuti di gioco i punti di vantaggio per i ragazzi di coach Carbone sono 20. Nell’ultima frazione di gioco finalmente si fa notare un po’ di più Toselli, rimasto passivo nel resto della partita, ma che fortunatamente ha modo di rifarsi negli ultimi dieci minuti: grazie agli assist di Pate e Bosco infatti, mette dentro quattro canestri che gli valgono gli 8 punti a referto. Gli avversari trovano punti ancora grazie a Giusti, top scorer del Racalmuto,e Manzo, che nell’ultimo quarto segna sei dei 12 punti totali. Quando mancano ormai pochi minuti alla fine della gara, coach Carbone fa uscire Pate, Bosco e Ginefra tra gli applausi del pubblico, per dare spazio ai giovani under, Spadafora, Carbone e Coscarella che vanno ad unirsi in campo a Guzzo e Toselli. I giovanissimi si fanno largo tra gli avversari anche se il tempo a disposizione è ormai quasi terminato; a spuntarla tra tutti infatti sarà solo Spadafora che porta a casa i suoi primi 2 punti stagionali. Bilancio positivo quindi per i rossoblu, che a parte un attacco quasi infallibile, possono contare su una grande difesa, soprattutto grazie a Giannotta, che seppure non arricchisce il bottino con i punti, è comunque protagonista di molte azioni difensive andando a rimbalzo più di una volta. Ancora complimenti dunque alla squadra di coach Pierpaolo Carbone, che supera brillantemente un altro ostacolo, che alla vigilia forse era sembrato più duro di quanto poi è stato. Unico appunto alla squadra, i tiri dalla lunetta: troppi errori nelle ultime gare, si può, anzi si deve migliorare.  (Gabriella Ruffolo)

Il tabellino:
Isocasa Cosenza 80   –  Montenapoleone Racalmuto 62  
( 25 – 16; 44 – 28; 60 – 40;)
Isocasa Cosenza: Pate 16, Bosco 26, Ginefra 18 , Alesse 10, Guzzo , Giannotta, Toselli 8, Spadafora  2, Carbone, Coscarella.  All: Carbone
Montenapoleone Racalmuto: Marzo 9, Manto, Giusti 13, Ranieri 10, Pellegrino Yasakov 5, Amore n.e, Sanicola 8 , Pellegrino 5 , Manzo 12  .  All: Anselmo
Arbitri : Mastroberardino di Taranto e Dimonte di Bernalda (PZ)

Related posts