Tutte 728×90
Tutte 728×90

Isocasa ko, ma grande match a Salerno

Isocasa ko, ma grande match a Salerno

Il roster di coach Carbone esce sconfitto dal PalaSilvestri per 84-81 a termine di una gara combattuta. Bosco sigla 26 punti, Pate 19.

baskert_cosenzaEsce sconfitta dal PalaSilvestri L’Isocasa Basket Cosenza, che ha alternato momenti di luci e ombre in un match sofferto dall’inizio alla fine. Il fischio d’inizio dopo la palla a due in campo sono schierati Ginefra, Pate, Alesse, Bosco e Giannotta per il Cosenza e  Errico, Senatore,Cupito, Dragoni e Bizzarri per il Salerno. La prima palla è del Cosenza che però non riesce a trovare i primi due punti del match, anzi, fatica a sbloccare il risultato che dopo due minuti è ancora fermo sul 6-0. Dall’altra parte invece  sono Dragoni e Errico a mettere dentro  due tiri da tre punti di fila. Per fortuna però Ginefra riesce a centrare il canestro, e così l’Isocasa può finalmente entrare in partita. Primi minuti lenti per i rossoblu, che però arrivati al sesto minuto trovano con Bosco prima la palla del pareggio e poi quella del sorpasso (12-15). Dopo poco però fa il suo ingresso in campo Stuppia, per i gialloblu, temuto playmaker già noto ai cosentini, che infatti non si smentisce neanche stavolta mettendo dentro la maggior parte dei canestri per il Salerno. Il match prosegue con continui pareggi e sorpassi e alla fine dei primi dieci minuti di gioco il parziale è di 20-18 per i padroni di casa. Al rientro in campo ancora Stuppia fa sentire la sua presenza, ma poi due falli tecnici consecutivi alla squadra di casa mandano Bosco in lunetta che fa 4/4 e subito dopo infila un’altra delle sue bombe, portando il punteggio a 24-27. Da questo momento in poi l’Isocasa sembra prendere il largo toccando un vantaggio anche di 8 punti dopo un tiro dalla lunga distanza di capitan Pate. Peccato però che i salernitani non si arrendono, tanto che riescono a recuperare chiudendo il secondo quarto sotto di un punto. L’intervallo lungo non fa bene ai cosentini che giocano un terzo quarto  disastroso. Tanti gli errori per i rossoblu che concedono troppo agli avversari e si fanno rimontare alla grande: il Salerno in 10 minuti segna 22 punti, il Cosenza ne segna 10. Parziale pessimo insomma. L’ultima frazione di gioco vede i cosentini in netta ripresa, anche se purtroppo alcune decisioni arbitrali penalizzano e non poco il quintetto rossoblu, che a 4 minuti dalla fine vede uscire per cinque falli il play Ginefra. Gli ultimi secondi della partita sono senza dubbio i più emozionanti:  coach e giocatori restano con il fiato sospeso, ma quando la palla arriva nelle mani di Bosco sembra quasi fatta: peccato che la palla per un bruttissimo scherzo del destino, entra ed esce dal canestro, non concedendo quindi, al bomber d’eccellenza rossoblu, il canestro del pareggio. Finisce così, con il punteggio di 84-81 la partita tra Nuova Pallacanestro Salerno e Isocasa Cosenza, tra il rammarico e la delusione dei cosentini, che pagano caro i numerosi errori di un terzo quarto da dimenticare.  (Gabriella Ruffolo)

 

NUOVA PALLACANESTRO SALERNO-ISOCASA COSENZA 84-81   
(20-18; 38-39; 60-49)
NUOVA PALLACANESTRO SALERNO: Errico 17, Senatore A. 3, Cupito 21, Dragoni 6, Stuppia 22, Spera 0, Bizzarri 15, Sabato n.e., Lasala n.e., Ferrara n.e.     All: Barbuto
ISOCASA COSENZA: Pate 19, Alesse 11, Giannotta 8, Ginefra 10, Bosco 26, Guzzo 5, Toselli 2, Spadafora n.e, Dragojevic n.e, Morra n.e     All: Carbone
ARBITRI: Gianfranco Rizzi (Barletta, BA), Innocente Desposati (Casamassima, BA).
NOTE: uscito per cinque falli Ginefra (CS)

Related posts