Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Milazzo corsaro a Cosenza (0-2)

Berretti: Milazzo corsaro a Cosenza (0-2)

La compagine siciliana supera i lupacchiotti in un match condizionato da una direzione arbitrale apparsa inadeguata. Espulsi Sommario e De Rose.

maestri_buona_provaNulla da fare per il Cosenza che contro un ottimo Milazzo perde l’imbattibilità interna in un match molto nervoso. La direzione del signor Madeo, infatti, ha riscaldato gli animi in campo e nel posta partita. Ottima comunque la prova dei siciliani, trascinati in difesa da Kouadio, centrale possente e di assoluto valore già titolare in prima squadra e in avanti da Rasà, sempre pericoloso e nel vivo dell’azione. Marulla, squalificato, ha invece riproposto Sommario, prezioso in cabina di regia ma nervoso e autore del doppio fallo che l’arbitro ha sanzionato con il rosso. Pronti via, ospiti subito in vantaggio. Al 7’ infatti gran taglio da centrocampo di Arera per Mancuso che dalla destra lascia partire un sinistro che fa secco Muto. Il Cosenza non sembra in giornata e al 23’ gli ospiti sfiorano il raddoppio. Bonaccorso difatti da destra mette in mezzo un preciso cross per il colpo di testa di Rasà. E’ strepitoso Muto nel deviare in corner la sfera. Dall’angolo nasce l’opportunità per Arera che insacca al volo ma a gioco fermo perché l’arbitro ha visto una spinta del centrocampista su un difensore del Cosenza. Al 37’ arriva invece la risposta dei lupacchiotti affidata ad Angelico che da più di 25 metri stoppa il pallone di petto, lo lascia rimbalzare e calcia di destro sfiorando la traversa. E’ ancora la squadra rossoblù a rendersi pericolosa al 39’ con Maestri che si trova sui piedi un pallone respinto da Kouadio, migliore in campo, e calcia di prima intenzione senza trovare la porta. E’ sempre l’attaccante rossoblù a sfiorare il raddoppio nella ripresa. Al 51’ Franzese supera due uomini sulla destra e cerca proprio Maestri che non trova la deviazione per un soffio. Al 67’ però il Cosenza resta in dieci. Sommario dopo aver commesso nella prima frazione un fallo da dietro, riceve il secondo giallo finendo così anzitempo nel tunnel degli spogliatoi. E due minuti dopo il Cosenza rischia di capitolare ma Napolitano compie un autentico miracolo intervenendo in scivolata su Rasà lanciato a rete. La partita intanto è spezzettata e si incattivisce a causa di alcune decisioni dell’arbitro sembrato forse inadeguato per questo match. Al 77’ però arriva la doccia fredda per il Cosenza che subisce il raddoppio su un errore clamoroso di Muto. Correnti infatti calcia una rimessa da fondocampo che termina sui piedi di Terranova. Il difensore rossoblù la gira indietro per il portiere che pressato da Rasà svirgola il rinvio mandando la palla nella propria porta. E’ l’ ultima azione pericolosa del match perché negli ultimi dieci minuti la partita si incattivisce ulteriormente e a farne le spese e De Rose, espulso al quarto minuto di recupero. Decisione forse avventata quella dell’arbitro che ha riscaldato ulteriormente gli animi. Prima dell’ingresso nel tunnel infatti ci sono stati dei battibecchi fra le due squadre e fra giocatori e il signor Madeo. Tutto si è risolto in pochi minuti e senza conseguenze dopo il triplice fischio di una gara giocata bene dal Milazzo, la miglior squadra vista fino a questo punto del torneo a Cosenza. (Francesco Palermo)

COSENZA: Muto, Sisca M, Maglione (31’ Franzese), Naccarato, Napolitano, Terranova, De Rose O. Sommario, Viscardi, Maestri (54’ Di Martino), Angelico (46’ Gerace). A disp: Perri, Sisca F, Altomare, Santoro. All: Nervino (Marulla squalificato)

MILAZZO: Taranto, Micalizzi, Tricamo, Chiappone (75’ Correnti), Kouadio, Bonaccorso, Mancuso, Arera, Rasà (89’ Mangano), Salmeri, Casella (72’ Impalà). A disp: La Fauci, Maiorana, Bonanno, Nicocia. All: Spada.

ARBITRO: Signor Madeo di Rossano
MARCATORI: 7’ Mancuso, 77’ Muto (Autogol)
NOTE: Partita giocata sul sintetico della struttura Marca. Spettatori presenti circa 200. Amm: Viscardi, Casella, Maestri, Bonaccorso, Rasà, Kouadio. Esp: Sommario, De Rose. Ang: 4-6 Rec: 3’ pt, 5’ st.

Related posts