Tutte 728×90
Tutte 728×90

Wagner: “Era fondamentale vincere per la classifica e per i nostri tifosi”

Wagner: “Era fondamentale vincere per la classifica e per i nostri tifosi”

Il difensore brasiliano ammette: “Sapevamo l’importanza di conquistare i tre punti e non solo per la classifica”. E sulla sua prima esperienza in Italia dice: “Ogni giorno apprendo qualcosa di nuovo”.

wagner_cs-ar

Il difensore brasiliano Wagner Luis Fogolari (21): uno dei migliori (fotorosito)

Ancora una prestazione da incorniciare. Il brasiliano Wagner Luis Fogolari (21) sta entusiasmando tutti. Un’altra gara da titolare ed un’altra prestazione che consente al Cosenza di avere un’altra freccia nel proprio arco. Un brasiliano che sembrava essere arrivato per pura casualità. Invece, appena ne ha avuto la possibilità, ha mostrato le sue doti. A fine gara questo il commento del prestante difensore sudamericano. “La squadra ha lavorato bene in settimana e sapevamo che era una gara importante per il nostro futuro. I tre punti servivano sia per la classifica che per il morale della squadra e dei nostri tifosi che ci stanno sempre vicini. Dobbiamo migliorare e crescere e lo sappiamo bene perché il pubblico si aspetta di più da una squadra che ha tanti giocatori forti in rosa. Solo col lavoro, però, possiamo continuare su questa strada”. Wagner si mostra contento. Il suo utlizzo è coinciso con la rinascita, soprattutto sotto il profilo del gioco, di una squadra che stava attraversando un momento molto delicato. La vittoria contro l’Atletico permette ai silani di inserirsi nella partita sinistra della classifica e a ridosso dalla zona play-off. Ritornando sul match odierno Wagner sottolinea. “E’ stata una bella gara giocata su buoni ritmi specialmente da noi. Avevamo voglia di dimostrare che possiamo fare buone cose in questo campionato. Come mi trovo nella difesa a tre? Durante la gara parliamo tanto con Raimondi e Di Bari per cercare di aiutarci e trovare le posizioni giuste”. Pensiero anche per Bernardi e il dramma che ha colpito il suo compagno quest’oggi. “Gli sono vicino. Il dolore è tanto”. Finale dedicato alla sua prima esperienza in Italia. “Ogni giorno apprendo qualcosa di nuovo. Sto cercando di integrarmi e di capire il calcio italiano. Ancora è presto ma domenica dopo domenica sto crescendo”. (Gianpaolo D’Elia)

Related posts