Tutte 728×90
Tutte 728×90

C5, l’Oratorio frena il Citrarum. IL Città di Paola in C2 fa il vuoto

C5, l’Oratorio frena il Citrarum. IL Città di Paola in C2 fa il vuoto

Alle spalle della squadra di Stanti Mirto e Melito. Risorge il Città di Rende. Una categoria sotto i tirrenici hanno creato una forbice di 11 punti sulle seconde.

cittdipaolagoooolPari della capolista sul difficile campo di San Giovanni in Fiore che rallenta la sua corsa, vittoria secondo pronostico invece per le inseguitrici Futsal Melito e Mirto. Partiamo proprio dalla gara di San Giovanni in Fiore, dove un brillante Oratorio S.F. rende la vita difficile al Citrarum, che è stato sempre sotto e solo grazie ad una rete col portiere di movimento riesce a tornare a Cetraro con un punto. I padroni di casa passano subito con Alessio, ma vengono immediatamente impattati dalla rete di Bruno. Il 2-1 di Simari è una perla, stop di tacco in corsa e tiro all’incrocio. Gli ospiti pareggiano  sul finire con Nardi. Nella ripresa doppio Foglia per il 4-2 che però non stende gli ospiti che con Nardi trovano le due reti necessarie per pareggiare. La squadra di Federico crede nella vittoria e spinge moltissimo tanto da trovare la rete del vantaggio ancora con Alessio. Nei minuti finali stancati prova la mossa del portiere di movimento che produce la rete del pari ad opera dello scatenato Nardi. Nel frattempo silani spreconi, che per ben due volte buttano al vento la rete del Ko. Alla fine un giusto pari che accontenta tutti. Il Città di Rende piega l’Amantea per 3-2 ma sprecando tante occasioni, che avrebbero potuto dare più margine ai padroni di casa. Pronti via e Salerno infila la rete dell’ 1-0. Fabio Cipolla, al rientro trova il raddoppio dopo qualche minuto. A riportare in partita i tirrenici ci pensa Furano intorno al 20′. Nella ripresa i padroni di casa trovano la rete del 3-1 con Barbuto che da un pò di tranquillità. I biancorossi sbagliano tanto e l’Amantea trova la rete del 3-2 ancora con Furano, che tiene sulla corda i padroni di casa, sino al fischio finale dell’arbitro. Bello, avvincente e dagli alti contenuti tecnici il derby di Rossano, tra l’Odissea 2000 ed il Fabrizio, reso ancor più spettacolare da un’incredibile cornice di pubblico, accorso anche per assistere all’esordio del brasiliano Rocha. Dopo dieci minuti di studio, sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Apprezzo, che sfrutta un indecisione della difesa ospite. La reazione del Fabrizio è immediata e veemente e crea notevoli difficoltà agli uomini di Tuoto, che  si salvano grazie al palo su tiro di Loria. I bianconeri continuano a macinare gioco e occasioni, ma il portiere Bianco in almeno tre occasioni si supera. Il meritato pari arriva al 28′, grazie ad un incursione di Schiavelli. Nella ripresa sono i locali a partire forte, ma gli ospiti si difendono bene e quando possono insidiano la porta avversaria. Rocha da dimostrazione di quanto sia bravo, ma un super Schiavelli lo contrasta al meglio, limitandone le giocate. La partita non cala mai d’intensità, evidenziando tanto tatticismo. Tre legni e un grande Sapia dicono di no ai gialloblu, mentre clamorose sono le reti sbagliate da Berardi e Dentini, soli davanti alla porta a portiere battuto. In serie C2 il Città di Paola continua a vincere è questa notizia non può certo essere considerata una novità per cui, le attenzioni, sono riservate alle posizioni di rincalzo che, vedono appaiate al posto d’onore due squadre, la matricola Real Luzzese ed il favorito Cosentia. L’Enotria, vince il derby di Catanzaro spodestando dal podio i cugini. Il Pietrafitta si aggancia al treno playoff battendo la Rendese. Il Città di Cosenza colleziona l’ennesima sconfitta cedendo in casa a i Novelli. 

Related posts