Tutte 728×90
Tutte 728×90

Squash, a Roma due argenti e un bronzo per la Skorpion

 

Terza tappa del circuito giovanile di squash della Federazione Italiana Giuoco Squash, dopo Venezia e Rende questa volta è la Capitale ad ospitare le migliore leve nazionali.

i_ragazzi_dello_scorpion_al_colosseoTre le categorie in gara gli under 13, 15 e 17 maschili. La truppa dello Scorpion viene seguita dai due tecnici Massimiliano Manna e Salvatore Speranza. Negli under 13 Luca Laboccetta in un tabellone da 16 giocatori al meglio dei 3 set, supera ottavi  e quarti e nelle semifinali impatta contro il napoletano Luigi Sbandi, perde il primo set, poi pareggia i conti ma nell’ultimo e decisivo game  perde per 11-8. Luca comunque si consola nella finalina per il terzo posto che conquista contro il fiorentino Lorenzo Barsotti per 2 set a 1. Ma le soddisfazioni maggiori per la Scorpion arrivano nella categoria tecnicamente più difficile quella degli under 15. Marco D’Ippolito superati gli ottavi, nei quarti batte con un secco 2-0 l’ostico napoletano Mario Gentiletti. In semifinale fa ancora meglio e contro ogni pronostico riesce a spuntarla per 2 set a 1 contro il nazionale barese Luca Lasciarrea. Giunto in finale si batte come può contro il piemontese Yuri Farneti ma questa volta il miracolo non gli riesce ed esce sconfitto seppure di misura con il punteggio di 11-8, 11-7. Nella categoria under 17, unica che si disputa al meglio dei 5 set, Federico Greco, Edoardo Cino e Giuseppe D’Ippolito non passano i quarti di finale, ma Riccardo Santagata passa ottavi, quarti e semifinali con tranquillità, infliggendo a tutti i suoi avversari dei perentori 3-0. Giunto in finale contro il genovese Oliviero Ventrice, la musica cambia, i due compagni di nazionale si conoscono molto bene, il primo set lo vince il genovese per 11-9, il secondo se l’aggiudica Santagata per 12-10, il terzo ed il quarto  ancora Ventrice 11-9, 12-10. Seppure giocato fino all’ultimo punto la finale premia per 3-1 Ventrice ed un deludente argento per il rendese Santagata che chiude male un anno che l’ha visto comunque grande protagonista avendo conquistato nel 2010 ben 2 titoli italiani. Bottino senz’altro esaltante quello conquistato a Roma dai ragazzi di Manna e Speranza che portano a casa 2 argenti ed un bronzo oltre a tanti punti utili per qualificarsi alle finali nazionali juniores in programma a Riccione ad Aprile 2011.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it