Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza concentrato. La squadra si allena a testa bassa

Cosenza concentrato. La squadra si allena a testa bassa

Altra giornata di intenso lavoro oggi pomeriggio per la truppa guidata da Mario Somma. Domani è prevista la partenza per Foggia subito dopo la rifinitura.

calciotennis

I Lupi impegnati nel calcio-tennis

Rossoblù al lavoro, questo pomeriggio, sul terreno di gioco del Sanvitino. Il gruppo intorno alle 14.30 è sceso sul rettangolo verde e in un clima di completa allegria ha disputato un torneo a calcio-tennis con squadre formate da tre calciatori. Mister Somma, successivamente, ha ordinato ai suoi uomini una partitella a campo ridotto ad altissima intensità con l’obiettivo di manovrare negli spazi stretti e concludere a rete. Non erano presenti alla sgambatura odierna Musca, Bernardi e Chianello. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo allo Zaccheria di Foggia dovrebbe essere la stessa che ha battuto domenica scorsa l’Atletico Roma. Tra i pali confermatissimo De Luca; in difesa Wagner, Raimondi e Di Bari; a centrocampo Matteini, De Rose, Fiore, Roselli e Giacomini; in attacco la coppia formata da Mazzeo e Biancolino. Da segnalare, infine, la presenza al Sanvitino del portafortuna e tifoso storico Luca Magliocco. Domani rifinitura mattutina e poi la partenza per la Puglia. Nel frattempo la società del Cosenza calcio 1914 ha richiesto ed ottenuto di giocare con il lutto al braccio la prossima gara contro il Foggia per dimostrare la vicinanza della squadra e del club al calciatore Alessandro Bernardi per la tragica scomparsa del papà, Fortunato Bernardi. Questo il comunicato del sodalizio di Viale Magna Grecia: “Il Cosenza Calcio 1914 è stato autorizzato dalla Lega Pro a giocare con il lutto al braccio la gara esterna che la squadra rossoblù disputerà domenica 12 dicembre contro il Foggia. L’iniziativa, richiesta immediatamente dalla dirigenza della società, vuole rappresentare la vicinanza della squadra e della compagine al suo calciatore Alessandro Bernardi per la tragica scomparsa del papà, Fortunato Bernardi. Inoltre, prima del fischio iniziale della gara, le squadre osserveranno un minuto di raccoglimento. Un doveroso e sentito omaggio per una tragedia che ha colpito tutta la società civile e che vuole testimoniare la vicinanza della società calcistica alle famiglie colpite dall’improvvisa perdita dei loro cari“.  (Antonello Greco)

 

Related posts