Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vertenze al club, il Cosenza non ci sta

Pagliuso rivela che il 1914 si è rivolto ad un legale di fiducia per opporsi alla richiesta degli ex dipendenti. “Complimenti, hanno dimostrato di tenere tanto ai colori rossoblù, ma stiano certi che non staremo a guardare”.

cosenza-atl.romaIl Cosenza 1914 non sta a guardare e il giorno dopo che la richiesta di vertenza è saltata fuori sulle colonne dei giornali, si apprende che il club è passato immediatamente al contrattacco nominando un legale di fiducia per opporsi alla procedura d’urgenza avanzata da Mirabelli, Toscano, Napoli, Bruni e Suriano. Dalle colonne de Il Quotidiano della Calabria è il socio di maggioranza Luca Pagliuso a parlare per contro della società rossoblù e a svelare le strategie del sodalizio di Viale Magna Grecia. “Vorrei fare i complimenti a  tutti e cinque – dice in maniera ironica – Scegliendo di compiere questo passo e per di più con procedura d’urgenza, hanno dimostrato di tenere al bene del Cosenza e al suo futuro. Davvero una scelta di vicinanza alla società, non c’è che dire. Noi, e di questo ne possono stare certi, ci presenteremo all’arbitrato per opporci alle loro richieste. Fra qualche tempo, inoltre, dovranno spiegare a tutti come si ritrovano in mano questi contratti. Ben presto ne riparleremo”. Parole dure che non hanno bisogno di nessun commento. Nel frattempo su Calabria Ora si spiega come, nel caso in cui il 1914 fosse ritenuto nel torto dall’Arbitrato, il pagamento degli ex dipendenti arriverebbbe dalla fidejussione depositata in Lega la quale sarebbe garantita dalle firme di ex soci. Per chiudere, ieri sera cena tra i Pagliuso, Carnevale e Lamacchia. L’argomento principale è stato il riorganizzamento dei quadri della società.   (co. ch.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it