Tutte 728×90
Tutte 728×90

C5-B, per il Rogliano ennesima debacle interna

I rossoneri perdono contro il Real Molfetta 17-4. Le restanti partite di campionato saranno un’agonia?

squadra_roglianoIl Real Molfetta torna dalla lunga trasferta cosentina con un bottino sostanzioso, ed altri tre punti in classifica mantengono salda la seconda posizione solitaria. Ben 17 le reti inflitte ai padroni di casa, i giovanissimi superstiti di una ASD Rogliano la cui unica colpa è quella di non godere più di un solido gruppo di appartenenza. Seconda contro ultima, per un incontro purtroppo del tutto privo di una corposa qualità di gioco; un incontro destinato sin dai primi istanti a procedere per inerzia di gol subiti dai malcapitati sconfitti. Diciassette reti che portano un nome su tutti, l’argentino Galinanes, autore di sei dei gol fatti, seguito da Manfroi e Mongelli con tre reti, poi a seguire Morolla con due reti, e Di Benedetto e Pedone che marcano un gol a testa. La prima metà della gara si conclude sul parziale di 9 reti a 0, nelle quali però anche la sorte va contro i padroni di casa, donando un autogol al Molfetta per sfortuna del numero 9, Marsico. Poi però lo stesso si riscatterà nel secondo tempo, quando a pochi minuti dal termine il Real, mai entrato in un ritmo partita degno di categoria, lascia completamente spazio agli altri di giocare, e sarà proprio Marsico ad infliggere al giovane Binetti tra i pali, tre reti prima dell’ultima di Manfroi e del fischio della sirena. Ed anche il Real regala una autorete agli avversari. Dunque un Real Molfetta che non farà del pressing, della velocità, della tattica il suo libretto di istruzioni, ma rimarrà in attesa lentamente, con tanta pazienza e buon cuore.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it