Tutte 728×90
Tutte 728×90

Somma: “Vogliamo dedicare questo successo a Bernardi”

Somma: “Vogliamo dedicare questo successo a Bernardi”

“La squadra è legatissima al ragazzo e la vittoria è tutta per lui”. E sul momento dei lupi: “Tante altre squadre non avrebbero vinto a Foggia e noi lo abbiamo fatto al termine di una gara spettacolare. Tutto ciò significa che stiamo bene”.

sommaokClima sereno al San Vito dopo i tre punti ottenuti domenica contro un grandissimo Foggia. Mario Somma gongola e si gode il momento positivo dei lupi. “Siamo soddisfatti perché contro la squadra di Zeman è maturata una grandissima vittoria. Stiamo viaggiando sui binari giusti in quanto oltre alla tenuta fisica e alla voglia di far bene ho visto notevoli miglioramenti. Voglio sottolineare infatti che in due partite contro Atletico Roma e Foggia, due ottime squadre, abbiamo concesso un solo tiro in porta. Questo dato indica che il lavoro paga e che i risultati non arrivano a caso”. Poi Somma entra nel merito del match vinto in terra di Puglia e dice la sua sulla contestatissima rete di Biancolino. “Una partita è fatta di contenimento di ripartenze e di tante cose che fanno parte della tua filosofia di gioco. E’ riduttivo dire che siamo stati cinici perché abbiamo creato almeno altre due palle gol nitide. La squadra ha fatto tutto bene e se in qualche frangente della gara non ci siamo espressi al meglio è stato merito della loro organizzazione di gioco. Credo però che nessuna compagine di Lega Pro avrebbe vinto domenica a Foggia contro un gran collettivo e non mi sbilancio se dico che anche tante formazioni di Serie B avrebbero fatto fatica. Non voglio parlare di discorsi su etica e morale inerenti al gol di Biancolino perché nella carriera di un allenatore e quindi anche nella mia capita a tutti di subire e trarre vantaggio da situazioni del genere. Sono convinto che la terna non abbia visto così come tutti gli altri in campo. Raffaele non si è reso conto perché ha continuato anche dopo il novantesimo a dire che non la aveva toccata di mano. L’adrenalina e l’istinto spesso non ti fanno rendere conto di ciò che fai e credo sia questo il motivo del gesto che ha prodotto il nostro primo gol. Questo episodio ha un po’ offuscato la bellezza della gara giocata ad un ritmo intensissimo perché credo di aver visto a tutti i livelli poche gare come quella di domenica”. Poi un plauso a Giacomini. “Tante volte ha subito critiche che reputo immeritate per un ragazzo che ha giocato quarantacinque minuti nonostante un doloroso strappo muscolare. E’ l’esterno più forte della categoria, è di un altro livello e sarà un uomo mercato molto richiesto”. Prima della chiusura uno sguardo alla classifica. Somma non vuole far calcoli ma dice la sua. “A fine girone d’andata siamo nei playoff e nessuno ha avuto i problemi nostri. Infortuni, variazioni tattiche, guerre intestine nell’ambiente, non nello spogliatoio, e difficoltà a livello societario. Nonostante questo siamo nella zona che conta. Ci auguriamo che la qualità possa migliorare per fare di più. E’ importante mantenere questo equilibrio e preservare questi assetti e poi in base al match che andremo ad affrontare si può attuare qualche cambio”. Ultimo pensiero per Bernardi che da oggi è rientrato in gruppo. “La vittoria è dedicata a lui. Ho la fortuna di allenare un gruppo compatto che è molto legato al giocatore. E’ una dedica da parte mia e del Cosenza e oggi Alessandro rientra a far parte di un collettivo che ha sofferto nel vedere il dolore di questo ragazzo”.
Portafortuna. Dopo la conferenza stampa di Somma, Raffaele Biancolino ha voluto premiare il jolly del Cosenza. Luchettino da Trenta infatti, per la seconda domenica consecutiva, ha pronosticato la rete del pitone che ha regalato al super tifoso la divisa indossata nella gara di Foggia. Battute e risate insieme allo staff rossoblù che ormai ha adottato il sostenitore dei lupi, vero e proprio portafortuna di una squadra che non vuole fare più a meno di lui. (Francesco Palermo)

Related posts