Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vertenza degli ex, primo round al Cosenza. A Firenze rigettata la procedura d’urgenza

Vertenza degli ex, primo round al Cosenza. A Firenze rigettata la procedura d’urgenza

Presso il Collegio Arbitrale della Lega Pro si è dibattuta la controversia avanzata dai vecchi dipendenti. L’udienza per entrare nel merito a data da destinarsi. Ecco il comunicato di Viale Magna Grecia.

cosenza-foggia_ciIl primo round dell’udienza relativa alla vertenza presentata dagli ex dipendenti del Cosenza Calcio 1914 (Mirabelli, Toscano, Bruni e Napoli) è andato al club di Viale Magna Grecia. La procedura d’urgenza avanzata dal vecchio staff tecnico è stata rigettata nell’udienza odierna tenuta presso il Collegio arbitrale della Lega Pro a Firenze. Il club rossoblù si è affidato all’avvocato Chiacchio che ricoprirà il ruolo di “garante preventivo”. Il legale rossoblù ha assunto l’incarico a fine novembre, ovvero a vertenza già notificata, pertanto il tempo materiale di produrre da parte del club una documentazione appropriata non c’è stato. Nella seduta odierna non si sarebbe dovuto entrare nel merito, ma semplicemente restare in ambito procedurale. Così è stato. Dopo aver ascoltato le parti, il Collegio si è riunito a lungo,in Camera di consiglio ed ha deciso di accogliere le tesi della società silana. In sostanza, è stato chiarito che andava ripristinato il rito ordinario e che la procedura d’urgenza non era applicabile. Si entrarà nel merito della vertenza in data ancora da destinarsi. Soddisfatti la proprietà del club e l’avvocato Chiacchio. Ecco la nota ufficiale da Viale Magna Grecia: “Il Cosenza Calcio 1914 comunica che in data odierna il Collegio Arbitrale della Lega Pro ha trattato nella sua sede di Firenze le vertenze proposte con procedura d’urgenza dai tesserati Bruni Roberto, Mirabelli Massimiliano, Napoli Michele e Toscano Domenico. Lo stesso Collegio Arbitrale, accogliendo le tesi difensive ribadite nell’udienza dibattimentale dal difensore del Cosenza Calcio 1914, avvocato Eduardo Chiacchio, ha rigettato il rito d’urgenza richiesto dai quattro ex dipendenti. Infatti, dopo aver udito quanto esposto dal legale di fiducia della società rossoblù, il Collegio Arbitrale della Lega Pro ha decretato il rinvio della vertenza, per l’esame del merito, a data da destinarsi e secondo il rito ordinario. La società Cosenza Calcio 1914 si dichiara estremamente soddisfatta del lavoro preliminare espresso dall’avvocato Chiacchio e si ritiene fiduciosa per il prosieguo della vertenza“.  (cosenzachannel.it)

Related posts