Basket

Isocasa, scivolone casalingo col Gela

I siciliani si impongono col punteggio di 87-83 al termine di un buon match. Non basta uno straordinario Pate autore di 29 punti a salvare il roster di coach Carbone.

coach_carbone_isocasaqInizia male il girone di ritorno per i rossoblu, che perdono sfortunatamente di soli 4 punti contro una delle “forze”di questo campionato. Peccato, anche perché il finale infuocato aveva fatto ben sperare in un risultato positivo. Quando gli arbitri danno il via alla gara, sul parquet ci sono Ginefra, Pate, Bosco, Giannotta e Guzzo da una parte, e Vitale, Leoncavallo, Nesti, Biondo e Cecchetti dall’altra. A prendere la prima palla del match è Vitale, che prova a tirare ma non realizza, concedendo però rimbalzo e tiro al compagno Leoncavallo. Risponde Pate dall’altro lato del campo, ma poi è ancora Leoncavallo e segnare per gli ospiti. Nei prrimi minuti la gara appare piuttosto equilibrata, ma poi gli ospiti prendono il largo, toccando il +16 alla fine della prima frazione di gioco, complice del fatto, gli errori dei padroni di casa e i numerosi fischi negati per falli più che evidenti ( a fine quarto 5 i falli del Cosenza e 1 Gela). Si torna in campo dopo il primo mini intervallo con Toselli che sostituisce Giannotta per il Cosenza, ma a segnare sono ancora gli ospiti, prima con Vitale e poi con Ciaramella ( 15 – 35 al primo minuto del secondo quarto). Bosco scalda un po’ la mano e finalmente mette dentro una tripla, ma poi risponde Biondo e la situazione non cambia granchè, tanto che all’azione successiva va a segno anche Leoncavallo, infliggendo ai rossoblu il vantaggio massimo della partita ( 18 – 39). Dal 12° minuto in poi, le cose sembrano cambiare: finalmente la palla entra anche nel canestro dei padroni di casa, e non solo in quello degli ospiti, segnano Spadafora, Pate, Giannotta e Ginefra piazza una tripla che innervosisce e non poco il numero 10 avversario. L’arbitro chiama un tecnico e Ginefra realizza entrambi i tiri dalla lunetta ( 29 – 41). Seguono ancora errori per gli ospiti, e buone occasioni per i padroni di casa, e a due minuti dalla fine del quarto il punteggio è 36 a 41. Ma i siciliani non si lasciano sopraffare, soprattutto grazie a Nesti che non sbaglia quasi mai, con percentuali al tiro invidiabili. Capitan Pate conclude i due quarti con una gran bella tripla, e si va all’intervallo lungo con il punteggio di 41 a 49. Al rientro dagli spogliatoi, il quintetto rossoblu non trova facilmente la via del canestro, cosa che invece riesce benissimo agli avversari, che in due minuti segnano 6 punti contro 0 dell’Isocasa. Poi torna a segnare Pate, e anche Toselli è autore di un paio di canestri niente male. Il divario tra le due squadre è ancora piuttosto ampio però, ma quando il capitano rossoblu mette dentro un’altra bomba, le distanze si riducono e le speranze aumentano ( 53 – 57 al 25°). Tra gli ospiti a segnare è ancora Nesti, che nel quarto sarà quasi l’unico a realizzare, ma Ginefra è particolarmente ispirato, e segna due triple consecutive che mettono paura agli avversari . Quando suona la sirena per la fine del tempo, infatti, la differenza è di soli 3 punti e sul tabellone il punteggio è 63 – 66. Ultimo quarto “infuocato” al PalaFerraro, anche perché troppo spesso si vedono brutte azioni fallose tra i giocatori, ma i fischi degli arbitri continuano a non arrivare, o meglio arrivano nei momenti sbagliati. E’ il 3° minuto dell’ultimo quarto quando è ancora lui, il capitano, a segnare dalla lunga distanza, e a portare la squadra a -1 dagli ospiti ( 70 – 71). Anche stavolta però non si riesce a gestire bene la palla, e gli errori diventano pesanti. Al 35° il punteggio è 73 – 77, e stavolta è di Bosco la tripla del -1. Peccato che per questa segnata, ce ne siano più di una sbagliata, e così le speranze di aggiudicarsi la vittoria svaniscono definitivamente. Alla fine della partita il punteggio è 83 – 87, partita che se fosse durata anche solo un minuto in più, probabilmente avrebbe avuto un esito differente. Peccato, perché alla fine i ragazzi ( e non solo!) ci avevano creduto nella rimonta, anche se difficilmente le partite si possono vincere quando si gioca 7 contro 5. Nota assolutamente negativa dell’incontro, infatti, il duo arbitrale, che con decisioni alquanto dubbie e spesso univoche a favore degli avversari, ha lasciato molto a desiderare. Messe da parte rabbia e delusione, da martedì si ricomincia, in vista del prossimo impegno in trasferta contro Acireale, e chissà che la ruota non ritorni a girare nel verso giusto!  (Gabriella Ruffolo)

Isocasa Cosenza-Basket Gela   83-87 
Isocasa Cosenza: Pate 29,  Alesse, Giannotta 6, Ginefra 17, Bosco 21, Toselli 6, Guzzo, Spadafora 4, Coscarella n.e., Carbone n.e. All: Carbone 
Basket Gela:  Vitale 12, Leoncavallo 12, Occhipinti n.e., Nesti 25, Biondo 16, Ventura n.e., Caiola 2, Ciaramella 2, Cecchetti 18. All: Bianca 
Arbitri : Salvatore Di Benedetto e Gianfranco Rizzi di Barletta (BA) 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina