Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ieri summit societario, oggi la squadra non si è allenata

Alla presenza dell’avvocato Chiacchio il Cosenza ha valutato come riuscire a mettere a posto i conti, ma l’intero organico non è sceso in campo in segno di protesta e ha chiesto chiarezza una volta per tutte ai dirigenti rossoblù.

lex_patron_pagliusoIeri pomeriggio in sede si è tenuta una lunga riunione tra il patron Paolo Fabiano Pagliuso, il figlio Luca, il commercialista Lino Di Nardo, i membri del Consiglio d’amministrazione, l’avvocato Chiacchio, il dg Mirabelli e suo fratello Claudio. L’argomento affrontato è stato prettamente di natura economica. Come noto è indispensabile abbattere i costi di gestione per garantire un futuro a lunga gittata alla società. Nel vertice è venuta fuori la grande voglia del patron di mettere le cose a posto. Il presidente sta scandagliando la città e la provincia alla ricerca di imprenditori disposti a dare una mano al Cosenza Calcio 1914 ed entro un paio di giorni verranno sollecitate finanche le istituzioni. Per garantire l’iscrizione al prossimo campionato c’è bisogno dell’aiuto di tutti coloro che hanno a cuore le sorti della squadra rossoblù visto che il peso del club è quello di un pesante fardello sopportabile soltanto da quel magnate che Cosenza non dispone. In quest’ottica è stato esaminato pure il piano proposto da Mirabelli che pevede l’abbattimento dei costi per ogni tesserato. Nel frattempo però oggi erano previste due sedute di allenamento ma nessun calciatore ha inteso sostenerle in segno di protesta. L’organico chiede che venga fatta una volta per tutta chiarezza dalla società e che venga espressamente detto se la scadenza del 14 febbraio sarà rispettata oppure no. Per stasera attese novità di vitale importanza che potrebbero definire in maniera inequivocabile il cammino del club di Viale Magna Grecia. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it