Tutte 728×90
Tutte 728×90

Al Sanvitino un clima surreale

Al Sanvitino un clima surreale

Mentre Luca Pagliuso e Mirabelli sono a Milano per il “calciomercato”, quello che resta del Cosenza è tornato a lavoro. C’era un volto nuovo: Fedeli ex Olbia.

tosc-napoli

Toscano e Napoli al Sanvitino

Il Cosenza, questo pomeriggio, è tornato al lavoro dopo la giornata particolare vissuta ieri, terminata con il colloquio del presidente Paolo Fabiano Pagliuso con tifosi e giocatori. Mentre Luca Pagliuso e il dg Mirabelli sono a Milano per tentare di piazzare i giocatori, come da progrmamma il gruppo intorno alle 14.30 è sceso sul rettangolo del Sanvitino ed ha svolto un prolungato riscaldamento. I rossoblù, successivamente,  insieme al preparatore Roberto Bruni hanno eseguito un lavoro atletico con ostacoli e cinesini. Mister Toscano, prima di mandare tutti sotto la doccia, ha fatto disputare un’esercitazione sul possesso palla ad altissima intensità. Non hanno partecipato alla seduta odierna Biancolino, Giacomini, Essabr, Mazzeo, Matteini, Ungaro e Rizzo. Il pitone ha ottenuto un permesso dalla società ed è arrivato al Sanvitino a metà seduta lavorando in palestra. Mazzeo è rimasto a casa colpito da un attacco influenzale. Giacomini e Ungaro sono rimasti a riposo per i noti problemi fisici. Rizzo, invece, non si è allenato a causa di uno stiramento e nel tardo pomeriggio era prevista un’ecografia per capire i tempi di recupero. Matteini è rimasto a bordo campo influenzato. Da segnalare, una nuova presenza sul rettangolo del Sanvitino. Infatti si è allenato con il gruppo il difensore Filippo Fedeli che nelle ultime due stagione ha militato con la maglia dell’Olbia in Seconda Divisione disputando 38 gare. Il difensore è svincolato e nei prossimi giorni potrebbe firmare il contratto con il sodalizio di Viale Magna Grecia. (cosenzachannel.it)

 

Related posts