Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calabra Maceri, niente da fare ad Orvieto

Nonostante la Urmos segni venti punti ma non bastano. Si impongono le ragazze umbre per 55-46. Coach Lopez dovrà lavorare tanto.

calabra_maceri_canestroLe ragazze dell’Orvieto si presentavano al via a ranghi ridottissimi, senza Tripalo per una distorsione alla caviglia patita in settimana e priva di Consoli per motivi familiari e con Yordanova e Capolicchio in panchina per “onor di firma”. Nonostante il momento poco felice, partono subito forte le ragazze orvietane che trascinate da Scopigno e Laffi si portano sul +10 al 7° (12-2) e che con Puliti, Ratti e Pantani raddoppiano il vantaggio in chiusura di prima frazione (21-10). Nel secondo periodo Ceprini sfrutta il momentaneo momento di sbandamento delle ospiti per allungare fino al +17 del 20° (38-21). Al rientro dagli spogliatoi entrambe le compagini fanno capire che non sarà una serata facile, tanti gli errori da una parte e dall’altra con Rende che grazie al tiro pesante di Urmos e Paparo chiude la terza frazione recuperando un parziale di +3 dopo un passivo di -21 (48-34). Nell’ultimo periodo partita in sostanziale equilibrio con Ceprini in difficoltà e con Rende che sfrutta nuovamente il tiro dalla lunga distanza ma anche il buon lavoro sotto le plance dell’Ungherese Urmos e Gallo per arrivare sul -6 (52-46) a due minuti dalla fine. Due canestri consecutivi di Laffi e Pantani portano le padrone di casa sul +9 a 22″ dal termine (55-46) che questa volta non si lasciano sfuggire l’occasione di festeggiare e che gestiscono bene il finale portando a casa due punti molto importanti sia per la classifica sia per il morale, aspettando il recupero delle infortunate.

Il tabellino
Ceprini Costruzioni Orvieto – Calabria Maceri Rende 55-46

(21-10, 17-11, 10-13, 17-12)

Ceprini Costruzioni Orvieto: Scopigno 15, Scoscia, Puliti 10, Capolicchio n.e., Pantani 9, Tripalo n.e., Yordanova n.e., Laffi 14, Ratti 5, Spirito 2. All. Bondi.

Calabria Maceri Rende: Paparo 12, Strano 4, Monaco n.e., Zoccali n.e., Morrone n.e., Di Gregorio 4, Urmos 20, Gallo 4, Ambrosio n.e., Castagna 2. All. Lopez.

Arbitri: Luca Del Gaudio di Assisi (Perugia) e da Stefano Vassallo di Rom

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it