Tutte 728×90
Tutte 728×90

C5-C1, il Citrarum perde derby e vetta

C5-C1, il Citrarum perde derby e vetta

La formazione di Stancati torna sconfitta da Amantea. Ne approfitta il Melito che la scavalca. Il Città di Rende frena la corsa del Mirto, cade l’Oratorio San Francesco.

citrarum_azioneSpicca il clamoroso tonfo del Citrarum, che sulla carta, delle tre formazioni di vetta, aveva il compito meno difficile. Ne approfitta in pieno la squadra di Franco, mentre il Mirto si fa recuperare il doppio vantaggio dal Città di rende. Avevamo parlato di un Amantea in salute e anche oggi lo ha dimostrato, piegando in maniera inesorabile l’ex capolista, che cade dopo la bellezza di 15 partite. Infatti l’ultima sconfitta risale addirittura alla prima, in quel di Rende 3-1. L’inizio di gara è appannaggio dei padroni di casa, che capiscono subito che possono osare nonostante la differenza di classifica, anche se gli ospiti chiudono bene ogni spazio commettendo qualche fallo di troppo che al 25′ si traduce in un tiro libero che fortunatamente per i gialloneri Furano sbaglia. Non sbaglia tre minuti dopo Forte, al suo primo gol in questa stagione, che porta avanti i suoi, chiudendo di fatto il primo tempo. Nei primi 10′ della ripresa il Citrarum spinge e costruisce la rete del meritato pari con Metallo. A questo punto le due squadre pensano più a non prenderle, controllandosi a vicenda ed affidandosi ai due portieri che si disimpegnano alla grande. Nel finale la maggiore caparbietà dei locali viene premiata dalla rete di Pagliaro. Stancati prova la carta del portiere di movimento ma la mossa si rivela deleteria in quanto è ancora l’Amantea ad andare a segno con  Motolese e soprattutto con Furano che realizza uno gol strepitoso. Pari spettacolare a Rende, dove il Parrilla&De Luca Mirto, prima X della stagione, si fa rimontare dal 2-4 sprecando una ghiotta occasione di agganciare il Citrarum al 2° posto. Le due squadre si sono date battaglia cercando in tutti i modi di superarsi, alla fine è uscito un pari che forse accontenta di più i padroni di casa. Pronti via e gli ospiti passano con Benenati. La risposta dei biancorossi non si fa attendere e prima un palo salva il portiere ospite e due volte sbagliano gli avanti locali. La gara è giocata a ritmi molto alti, per cui ne beneficia lo spettacolo. Il meritato pari a fine primo tempo e lo realizza Fabio Cipolla. Nella ripresa botta e risposta nei primi dieci minuti tra Romano e Salerno. Gli ospiti sfruttano al meglio le occasioni create e si portano nel giro di qualche minuto sul 2-4 grazie ad una doppietta di Pedace. Il Rende però non molla e trova la fortunosa deviazione di Romano che infilala nella propria porta. Il gol del pari lo segna Francesco Cipolla direttamente da calcio piazzato. Nel finale entrambe potrebbero segnare la rete della vittoria, anche se per quanto visto in campo il pari è il risultato più giusto. L’Odissea 2000 da stasera occupa la quarta posizione di classifica. Il Fabrizio torna alla vittoria contro l’Oratorio San Francesco al termine di un match molto combattuto ma corretto. La squadra locale parte subito alla ricerca della rete del vantaggio, imprimendo un buon ritmo alla gara. I silani però si difendono bene respingendo gli attacchi coriglianesi, grazie anche al portiere Madia e a due legni colpiti da Berardi e Dentini. Il vantaggio locale arriva al 20′ con de Luca. I bianconeri potrebbero raddoppiare, ma Berardi spreca un tiro libero da distanza ravvicinata. Nel finale di tempo due tiri liberi per gli ospiti, il primo parato a Olivieri ed il secondo parato a Foglia che però è lesto a ribadire in rete dopo la respinta di Sprovieri. Nella ripresa i padroni di casa provano a vincere la partita senza però riuscire ad incidere, rischiando anche di capitolare, quando Cordua si presenta a tu per tu con Sprovieri sbagliando clamorosamente. A cambiare le cose ci pensa il solito Dentini, che infila Madia. La rete del 3-1 la realizza Schiavelli su tiro libero. Nel finale un tiro libero per parte sbagliati da Sarcano e Cordua.

Related posts