Tutte 728×90
Tutte 728×90

Un grande Cosenza strappa a Pisa un punto che vale oro (2-2)

Un grande Cosenza strappa a Pisa un punto che vale oro (2-2)

Squadra ad immagine e somiglianza di mister De Rosa. I lupi, per due volte in svantaggio, agguantano il pari grazie alle reti di Stefano Fiore, migliore dei rossoblù, e Thackray. Questo Cosenza ha grinta e carattere da vendere.

degano_al_tiroFinisce sul pari la battaglia dell’Arena Garibaldi. Serviva un pareggio ai silani e la squadra di De Rosa l’ha strappato con il cuore al termine di una gara vibrante. I rossoblù sono andati per due volte sotto contro un Pisa trascinato da Carparelli. La reazione dei lupi però è stata immediata e Stefano Fiore, migliore in campo del Cosenza, e Thackray, hanno firmato le reti che hanno blindato il 2 a 2 finale. Bisogna fare i complimenti a mister De Rosa che ha centrato un ottimo risultato ma soprattutto ai ragazzi che in una situazione molto delicata hanno messo in campo il cuore portando a casa un punto da incorniciare e regalare ai tifosi. La cronaca: Calcio d’avvio affidato al Cosenza che parte subito all’attacco della difesa toscana. Prima conclusione per i padroni di casa con Stendardo che su punizione da 25 metri calcia senza trovare la porta difesa da De Luca. Risponde il Cosenza al 5′ con un tiro di capitan Stefano Fiore che termina alta. Al 7′ però i toscani sfiorano il vantaggio. Carparelli ricve palla in posizione defilata ed ha il tempo per calciare a tu per tu con De Luca che in uscita, con l’ausilio di Cotroneo, sventa la minaccia. Risponde il Cosenza con Essabr che invece di chiudere il triangolo con Stefano Fiore ben smarcato, prova una conclusione debole che termina fuori. Al 16′ Degano, continuamente beccato dal pubblico di casa, si libera di un difensore e dal limite lascia partire un destro parato da Pugliesi. Risponde un minuto dopo Carparelli che si incunea in area rossoblù e libera al tiro Obodo che non trova lo specchio della porta. Il Pisa gioca bene ma i rossoblù non rinunciano a costruire azioni pericolose trascinati dall’estro di Fiore e dalla qualità di Matteini che sulla corsia esterna sta ripetutamente cercando il fondo. Cosenza vicinissimo al vantaggio al 29′ con Degano che per un soffio non intercetta un retropassaggio errato dell’ex di turno Gabriel Raimondi. E i rossoblù sfiorano ancora il gol dell’uno a zero al 31′ con una occasione da gol nitida. Degano crossa dalla bandierina, Cotroneo sfiora la palla per Thackray che da un metro calcia d’istinto ma trova una parata formidabile di Pugliesi. Occasione clamorosa sprecata dal difensore che avrebbe potuto fare sicuramente meglio. Un minuto dopo rossoblù ancora pericolosi con Degano che si libera della marcatura e calcia in porta trovando però i pugni del numero uno di casa. Il Pisa è una buona squadra ma quando i silani spingono i neroazzurri soffrono la rapidità dei giocatori di Gigi De Rosa. E al 36′ il Cosenza sfiora nuovamente il vantaggio con Matteini che calcia in porta ma trova nuovamente un grandissimo intervento di Pugliesi che si distende e devia in corner la sfera. Al 42′ risponde il Pisa con un bolide di Fanucchi parato da De Luca e sul contropiede Essabr fa quaranta metri di corsa, dribbla Raimondi e crossa per Degano che da solo in area stoppa la sfera con il braccio vanificando una grande azione in velocità. Primo tempo terminato. Partita appena ripresa a Pisa con un cambio fra i padroni di casa che presentano Ilari al posto di Sereni. Prima conclusione per il Pisa con Calori che spedisce la palla fuori della porta difesa da De Luca. Un minuto dopo ci prova Carparelli da 25 metri ma il suo tiro da posizione centrale termina fuori. Ancora l’attaccante neroazzurro si rende pericoloso al 53′ ma il suo tiro è deviato in corner. Sugli sviluppi dell’angolo la sfera termina sui piedi di Obodo che da posizione centrale calcia in porta ma trova pronto De Luca. Al 59′ la squadri di Semplici si porta in vantaggio. Stefano Fiore perde palla e Carparelli, il migliore dei suoi, ne approfitta e si invola in area. L’attaccante ex Sampdoria supera Fernandez e lascia partire una conclusione eccezzionale, imprendibile per De Luca. Il capitano dei lupi prova a rifarsi al 61′ ma il suo tiro da distanza ravvicinata è deviato da Pugliese con un intervento strepitoso. Il Pisa però non sta a guardare e la replica è affidata ad Obodo che dai 20 metri prova ad impegnare De Luca, molto bravo nella deviazione. Al 69′ però il Cosenza trova il pareggio con Stefano Fiore che è il più lesto a deviare la sfera da distanza ravvicinata. Nel Pisa dentro Mosciaro per Obodo. Risponde Gigi De Rosa che manda in campo Evola al posto di Degano. All’80’ ci prova Mosciaro, cosentino doc a far male alla difesa rossoblù, ma la sua conclusione è alta. Il Pisa però all’83’ trova il vantaggio su una azione a dir poco rocambolesca. Su un cross in area rossoblù. dopo un batti e ribatti la sfera termina sui piedi di Pedro De Oliveira che la butta dentro. Il Cosenza però ci crede e all’ 85′ trova il pari. Stefao Fiore su punizione taglia la difesa avversaria per Adriano Fiore che conclude a rete. Sul tiro dell’esterno c’è la deviazione di Thackray che la butta dentro. Dopo quattro minuti l’arbitro fischia la fine. 

Il tabellino
COSENZA (3-5-2): De Luca, Cotroneo,Thackray, Fernandez, Aquilanti (83′ Martucci), Matteini, Fiore A., Roselli, Essabr, Fiore S. (89′ Ungaro), Degano (74′ Evola). A disp: Marino, Ungaro, Scarnato, Sommario, Evola, Martucci, Viscardi. All: De Rosa.

PISA (4-3-3): Pugliesi, Calori, Sereni (46′ Ilari), Raimondi, Obodo (73′ Mosciaro), Stendardo, De Oliveira, Fanucchi, Guidone, Carparelli (83′ Gimmelli), Favasuli. A disp: Adornato, Anselmi, Bizzotto, Gimmelli, Ilari, Mosciaro, Reccolani. All: Semplici
MARCATORI: 59′ Carparelli, 69′ Fiore S, 82′ De Oliveira, 85′ Thackray.
ARBITRO: Barbeno di Brescia
NOTE: Giornata fredda e terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 2000 circa. Angoli: 4-4, Amm: Roselli, Guidone., Thackray. Esp:–, Rec: 0’pt, 4’st

Related posts