Tutte 728×90
Tutte 728×90

C5-C1, Citrarum all’inseguimento. L’Odissea 2000 vola

I tirrenici tallonano la capolista Melito, mentre il team rossanese ha tratto vitalità dall’inserimento di Rocha. Città di Rende e Oratorio San Francesco vincono senza nessun problema.

foto_ferraro_e_metalloNon cambia nulla in vetta alla classifica in virtù delle vittorie delle prime sei. Il Futsal Melito rischia grosso, causa anche i numerosi infortuni che hanno colpito la squadra di Franco, che riesce a piegare un ottimo 3 Store Locri solo nel finale grazie ad una rete di Rodolfo Barilla. Finisce il periodo nero del Citrarum che sul proprio campo batte un volitivo Fabrizio che paga oltre i suoi demeriti. La squadra di Stancati ritrova tutti i suoi uomini e il gioco ne beneficia tanto anche se la prima metà di tempo viene giocata alla pari dai due team che si equivalgono nelle conclusioni a rete. A rompere gli indugi ci pensa Ferraro, che in maniera un po fortunoso trova la rete del vantaggio. Il Fabrizio non si scompone e riprende ad attaccare creando due nitide occasioni per pareggiare, ma gli avanti coriglianesi sprecano, non spreca un super Ferraro al 22′ dal dischetto per il 2-0. Sul finire di prima frazione arriva la tripletta personale del bomber cosentino, che infila su tiro libero. Nella ripresa gli ospiti provano a rientrare nel match, ma un super Garofalo glielo impedisce in almeno tre occasioni. Scampato il pericolo i locali trovano la quarta marcatura con Metallo su calcio d’angolo. La doppietta di Berardi riporta sotto il Fabrizio che avrebbe l’opportunità di realizzare la terza rete, ma sempre Berardi da solo davanti a Garofalo manda alto. I giallo neri controllano benissimo il match cercando di sfruttare gli spazi lasciati dagli avversari, punendoli col quinto gol di Stancati. Il Parrilla&De Luca Mirto batte una rimaneggiata Lazzarese che nel primo tempo ha tenuto benissimo il campo, tanto da passare addirittura in vantaggio con Casile. La replica dei padroni di casa arriva con Benenati e Pace che ribaltano la situazione, non prima di aver visto colpire un palo ai reggini. Nella ripresa viene fuori la maggiore forza dei locali che vanno a segno con Benenati altre due volte e con Arcidiacone, mentre Casile trova la rete del 5-2 e Calabrò G. nel finale quella del definitivo 6-3. Il Città di Rende ha vita facile sul campo del fanalino di coda Maestrelli che non riesce ad arginare l’ondata avversaria, che già nella prima frazione si porta sullo 0-3 grazie a Salerno, Perri e Stranges. Nella ripresa i biancorossi si limitano a controllare il risultato e quando possono infilano la rete ospite con Salerno e De Rango. La rete della bandiera per i reggini la segna Shulko. L’Odissea 2000 travolge la malcapitata Amantea e consolida la quarta posizione in condominio con il Città di Rende che proprio sabato prossimo affronterà al Palacus di Rende. I padroni di casa archiviano la pratica già nella prima frazione, chiudendola sul 4-1. Nel secondo tempo i gialloblù gestiscono a loro piacimento il match segnando altre sei reti. Tripletta di Rocha, doppietta di Apprezzo e Nigro, Sapia, Ambrosio e Morrone, le reti dei tirrenici le segna Pellegrino. Grazie ad uno straordinario primo tempo, l’Oratorio San Francesco batte l’Atletico Catanzaro e fa un passo decisivo verso la salvezza.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it