Tutte 728×90
Tutte 728×90

Isocasa, voce grossa in riva allo Stretto

Isocasa, voce grossa in riva allo Stretto

L’Isocasa vince nell’anticipo del sabato contro un Audax ridotto ai minimi termini, ma che conduce la partita con grinta e tenacia per tutti i 40 minuti.

baskert_cosenzaIl quintetto reggino, nonostante la panchina cortissima (un solo cambio per coach Furfari), non abbassa la testa e riesce a segnare comunque 65 punti, grazie ai 32 di capitan Meduri, e grazie anche ad un Cosenza sportivo e corretto. Coach Carbone, infatti, schiera solo per il primo quarto i titolari, lasciando poi largo spazio ai giovanissimi Guzzo, Spadafora, Coscarella e Carbone (tutti a segno), accompagnati per quasi tutti i 40 minuti da un ottimo Toselli, autore di 18 punti. La squadra rossoblu non forza la mano contro la formazione reggina, che per i primi 20 minuti è costretta a giocare senza cambi, con il sesto uomo che arriva al terzo quarto, subito pronto ad entrare in campo. Solo per i primi 10 minuti rimangono in campo capitan Pate e Delli Carri, che poi lasciano il posto ai giovani under, tutti autori di un’ottima performance. In campo per buona parte del tempo anche il lungo Dragojevic, che nonostante mostri ancora qualche incertezza, riesce comunque a segnare i suoi primi punti stagionali. Dopo un primo quarto “devastante”  ( 9 – 32 il parziale), coach Carbone decide di tenere in panchina i big e concede un’ottima possibilità ai ragazzi che non fanno rimpiangere troppo i titolari. Molto buona la gara di Toselli, che la fa da padrone sotto canestro, e anche Alesse, lasciato in campo di più rispetto alle precedenti partite, fornisce una buona prestazione. Tra i giovanissimi sfiora la doppia cifra Coscarella, che azzarda e realizza anche un tiro dalla lunga distanza; si riconferma in crescita Spadafora, che contribuisce al bottino con 8 punti; Guzzo prende il posto del solito regista Ginefra, e lo fa piuttosto bene; e infine Carbone junior, che dopo tanta attesa, finalmente si aggiudica i primi punti personali della stagione, realizzando anche una “super bomba”. Soddisfatto, dunque, coach Carbone, che ormai, oltre ai noti titolari, può vantare anche un vivaio di giovani niente male, tutti cosentini doc, che a quanto pare stanno venendo su proprio bene!  (Gabriella Ruffolo) 

Related posts