Tutte 728×90
Tutte 728×90

Benevento-Cosenza: le pagelle

Prestazione insufficiente pr la truppa rossoblù che evidenzia enormi problemi difensivi. Anche l’esperimento di Gigi De Rosa di cambiare modulo non ha funzionato.

De_Luca_respinge_gofamente_in_occasione_del_2-1

De Luca respinge goffamente in occasione del 2-1

Tornare con dei punti in saccoccia dalla partita di Benevento era impresa ardua, ma per come si erano messe le cose un pensierino ce l’avevano fatto tutti. I novanta minuti tuttavia hanno messo a nudo quei problemi tecnici del Cosenza che sarebbe giusto chiamare limiti. La difesa imbarca acqua da tutte le parti e va di sovente in sofferenza ogni qual volta gli avversari si affacciano in area di rigore. Recuperare Scarlato si spera faccia invertire la tendenza. A centrocampo si corre molto, ma non c’è qualità e quando ci sarebbe da ripartire si sbagliano tocchi elementari. Di conseguenza Biancolino ha pochi palloni giocabili. Ancora una volta chapeau a Stefano Fiore che ha illuminato un’altra serata grigia. I voti:

 

DE LUCA: voto 4 Aveva iniziato bene respingendo di piede su Bueno, poi respinge malissimo sul 2-1 ed è da censurare completamente sul 3-1. Deve ancora crescere molto.
UNGARO: voto 5 Consente a Clemente di girarsi e trafiggere De Luca in occasione del gol del pareggio. Un marcatore non può permettere una simile acrobazia alla punta in area di rigore. Esce per il cambio modulo.
THACKRAY: voto 5.5 Non ha grosse colpe sui gol, ma sul giudizio complessivo pesa la serattaccia del pacchetto arretrato e qualche appoggio sbagliato.
COTRONEO: voto 5.5 E’ il meno peggio della retroguardia del Cosenza ma pure lui va in tilt quando il Benevento avanza minaccioso rinculando troppo verso l’area di rigore.
FERNANDEZ: voto 5.5 Gioco sulla corsia sinistra dovendosi adattare a fare il terzino in una linea a quattro. Non ha le caratteristiche per agire da laterale.
A. FIORE: voto 5 De Rosa lo posiziona destra, poi lo riporta a sinistra. Non è incisivo in fase di possesso che di contenimento.
AQUILANTI: voto 5.5 Non è il coraggio che gli manca, ma la condizione sì. Va col piede leggero in alcuni contrasti e li di conseguenza li perde.
ROSELLI: voto 5 Dinamico ad inizio gara, si inserisce di sovente dando manforte all’attacco. Non ha qualità offensive però e raramente incide. Gesto istintivo sul rigore del 3-1, ma poteva evitarselo. 
MATTEINI: voto 5.5 Non lascia il segno sulla partita come nelle volte precedenti, anche se quando si torna al 3-5-2 e riprende possesso della fascia destra si spinge di sovente sul fondo.
S. FIORE: voto 7 Sontuoso come da qualche settimana avviene. Il capitano è l’unica arma che il Cosenza sembra poter avere per conquistare la salvezza. Trova un gol fantastico.
BIANCOLINO: voto 5 Non gli forniscono un pallone che possa definirsi tale e per lui giocare così è dura.

subentrati:
ESSABR: voto 5 Ha l’argento vivo addosso, ma è fine a se stesso. Non aiuta mai Biancolino e gira troppo alla larga dalla porta.
GIACOMINI: voto 5.5 Scende in campo con il freno a mano tirato e sulla fascia sinistra crea pochi grattacapi.
EVOLA: SV

DE ROSA: voto 5 Decide di tornare sui suoi passi dopo 25′ di gara abbandonando il 4-4-1-1 e ripiegando sul 3-5-2. Apparsa discutibile anche la decisione di invertire Matteini ed Adriano Fiore. Bene invece l’intuizione di avvicinare Stefano alla porta avversaria.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it