Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa: “Nocerina buona squadra, noi daremo battaglia”

De Rosa: “Nocerina buona squadra, noi daremo battaglia”

L’allenatore del Cosenza ha le idee chiae: “Dobbiamo costruire la nostra salvezza soprattutto nelle partite esterne perché è inutile fare risultato in casa se in trasferta non raccogliamo punti”.

derosa

Gigi De Rosa, per lui una gara importante

Mancano poche ore al big match del San Vito contro i molossi. Gigi De Rosa, dopo due settimane di lavoro sul campo, dice la sua su un incontro importantissimo per le sorti dei lupi. “La Nocerina è una squadra che merita tanto. Stanno facendo un gran campionato perché hanno un buon allenatore ed un gruppo di giocatori che mette in pratica l’idea di calcio di Auteri. Sono reduci da una buona serie di risultati positivi e questo li porta a giocare sulle ali dell’entusiasmo. Noi siamo consapevoli del loro valore ma ci siamo allenati bene e nonostante qualche assenza siamo pronti a dare battaglia. Inoltre sappiamo che arriveranno tanti tifosi da Nocera e che per i nostri sostenitori sarà una giornata particolare. Una cornice di pubblico che da tempo non si vede potrebbe darci indubbiamente qualcosa in più”. Poi un commento sul cammino dei silani che dovranno lottare per guadagnare la permanenza in Prima Divisione. “Il Cosenza ha bisogno di vittorie e credo che siano più importanti i successi fuori casa perché è li che dobbiamo costruire la nostra salvezza. Se fra le mura amiche fai risultato e poi in trasferta non vinci è dura uscire da questa situazione”. Bisogna iniziare dal duro test con i molossi. Una di quelle gare da giocare con il coltello tra i denti. Gigi De Rosa però ha qualche problema in organico. “Non è un momento facile perché non ho tutti a disposizione. Siamo riusciti a rimettere in piedi Biancolino sperando che possa essere importante nell’economia del match. In porta invece è favorito Marino ma ancora una decisione definitiva non è stata presa”. Chiusura dedicata allo sfogo di Stefano Fiore che ieri ha esternato il suo rammarico per una stagione in cui la squadra è stata lasciata da sola a lottare in una difficile situazione. “Stiamo parlando di un calciatore che ha dato tanto a questa maglia e non bisogna dimenticare che è di Cosenza. E’ normale che ci tenga in maniera particolare ed abbia chiarito la sua idea”. (co.ch)

Related posts