Tutte 728×90
Tutte 728×90

Degano: “I fattori esterni hanno influito, ma ora salviamo il Cosenza”

Degano: “I fattori esterni hanno influito, ma ora salviamo il Cosenza”

Il fantasista rossoblù senza peli sulla lingua: “E’ stata una annata incredibilmente sfortunata. Funari ha portato una ventata di serenità e contro la Nocerina si sono visti dei netti miglioramenti”.

degano_braccio_largo

Daniele Degano, può essere lui l’uomo in più del Cosenza (foto rosito)

Era venuto a Cosenza con altre aspettative e con credenziali da ottimo giocatore Daniele Degano. Il calciatore milanese spiega i motivi della sua stagione fino a qui altalenante e promette una inversione di rotta. “E’ dura parlare dei mesi trascorsi qui perché sono arrivato in questa squadra con un progetto molto ambizioso. Ho lasciato Crotone per far parte di un gruppo sulla carta incredibilmente forte ed invece è andato tutto storto. Ci sono stati tanti problemi e il mio campionato è stato molto condizionato. Con ciò non voglio cercare alibi perché credo di aver reagito male alla confusione che si è venuta a creare. Ognuno ha il proprio carattere ed io non sono riuscito a trovare la giusta serenità e le prestazioni ne hanno inevitabilmente risentito. Ora però con l’avvento di Funari qualcosa è tornata al proprio posto ed i risultati si sono visti domenica contro la Nocerina”. Proprio contro i molossi è arrivata infatti una prestazione che fa ben sperare. Degano invita la squadra a ripartire dal pareggio di domenica. “Sono convinto che se riusciamo ad esprimerci così come abbiamo fatto contro la capolista, possiamo centrare tranquillamente la permanenza. Inoltre credo che nessuna, fra le compagini in lotta per non retrocede sia più forte di noi, ragion per cui abbiamo tutte le credenziali per far bene. Ora la parola passa al campo e alle nostre giocate ma stiamo trovando il ritmo giusto. Voglio anche sottolineare l’importanza di un tecnico come Gigi De Rosa. Il nostro mister è un condottiero che ci sta guidando correggendo sbavature ed infondendo nel gruppo la giusta mentalità”. Poi un pensiero anche per Mario Somma. “So che mi stima molto e lo ha dimostrato quando era qui. E’ un sentimento reciproco ma il nostro ex mister mi vedeva meglio in un ruolo in cui non riuscivo a dare il meglio di me. E’ acqua passata, ora dobbiamo pensare al futuro”. Infine una piccola promessa e un appello alla tifoseria. “Sto bene e voglio essere determinante. Ho un altro anno di contratto qui a Cosenza e spero di chiudere bene la stagione per iniziarne magari un’altra in grado di rilanciare me è la squadra. Non ascolto le voci di chi parla di un fallimento del club. Fanno male e servono a poco, pertanto mi concentro sul campo cercando di esprimermi al meglio. Voglio però rivolgermi anche alla tifoseria. Domenica si è vista una cornice di pubblico diversa. Ci serve entusiasmo e in tal senso i nostri supporter possono essere determinanti”. (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it