Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calabra Maceri, sconfitta e ultimo posto (64-47)

Calabra Maceri, sconfitta e ultimo posto (64-47)

Le rendesi escono malconce dal parquet di Battipaglia. Solo in cinque a bersaglio, zero su nove da tre punti. E la College Italia con il secondo successo consecutivo scavalca le ragazze di coach Lopez.

coach_lopez_d_indicazioni

Coach Lopez (Calabra Maceri Rende)

Mercoledì assolutamente da dimenticare per il quintetto rendese che dalla trasferta di Battipaglia torna con le ossa rotte. Strano e compagne non sono riuscite quasi mai ad entrare in gara e sono cadute sotto i colpi delle tre ex. Manzini, Zanardi e soprattutto Alejandra Chesta hanno sciorinato grande basket in un concerto di gioco che ha spesso mostrato una superiorità evidente. L’argentina è stata spesso devastante. Diciotto punti, 6 su 9 da due,due bombe dalla lunga distanza e 7 rimbalzi conditi da due stoppate e tre palle recuperate. I numeri della Calabra Maceri che ha comunque provato a dare il massimo, parlano più del risultato (64-47). Solo in cinque infatti sono andate a bersaglio e mai con tiri da tre punti. A Battipaglia è quindi maturato uno stop pesante. Nel primo parziale le ospiti hanno contenuto le campane chiudendo sul 20-12 per poi rosicchiare un altro punto fino al 32-25 con cui si è chiuso il primo tempo. Negli altri parziali il tabellone però si è fermato sul 48-38 prima e poi sul definitivo 64-47. Alle ragazze di coach Lopez va comunque un grandissimo in bocca al lupo e tanti complimenti perché nonostante l’organico sia forse un po’ deficitario, l’impegno e la voglia non mancano. Purtroppo però nel pomeriggio sono arrivate altre brutte notizie. La College Italia infatti, ex fanalino di coda del girone, ha bissato il successo dell’ultimo turno, espugnando il palazzetto di Siena. Complice il successo delle ragazze di Stella Campobasso, Strano e compagne piombano all’ultimo posto in classifica. E sabato a far visita alla Calabra Maceri, arriva la Saces Napoli. Un match non facile ma neanche proibitivo. Una vittoria darebbe una grande boccata d’aria alle ragazze che stanno difendendo un bene prezioso. La permanenza di una squadra cosentina nel campionato di Serie A di basket. (f.p.)

Related posts