Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza troppo sterile. A Foligno è 0-0

Cosenza troppo sterile. A Foligno è 0-0

Visto gli altri risultati è un buon punto per i rossoblù che al termine di una brutta gara tornano a casa con uno 0-0. Nel finale palla d’oro per Giacomini salvata sulla linea da un difensore.

evola_a_foligno

Evola si è dato da fare nel match di Foligno

E’ un punto prezioso quello raccolto dal Cosenza di Gigi De Rosa nello scontro diretto di Foligno. La paura di perdere ed il forte vento hanno condizionato una gara bruttina in cui le squadre hanno forse badato più a non prenderle che a cercare la vittoria. Il Foligno ha provato a rendersi pericoloso ma la retroguardia guidata da Marino, autore di una buona prova, ha controllato con ordine senza subire. Nel finale il Cosenza ha sfiorato anche il colpaccio con una deviazione di Giacomini su assist di Fiore, ribattuta sulla linea da un difensore di casa. Al fischio finale ne viene fuori un pari giusto. Ora bisogna fare la differenza fra le mura amuiche e ritrovare le reti di un reparto offensivo che fatica e non poco ad andare in gol. CRONACA. La gara inizia con il Foligno a tenere in mano il pallino del gioco e con il Cosenza che si affaccia nell’aria avversaria e prova a rendersi pericoloso sporadicamente. Sciaudone ripartito velocemente in contropiede spedisce alto sopra la traversa al 7′. Un minuto dopo ottima occasione per Falcinelli che calcia dalla sinistra e trova una deviazione provvidenziale in corner. All’11 la sfera finisce sui piedi di Sciaudone che salta un uomo e calcia da ottima posizione alzando la sfera sulla traversa. Al 15′ però il Cosenza sfiora il vantaggio. Roselli prende palla e disegna una traiettoria precisa per Biancolino che solo contro Rossini non riesce a buttarla in rete sbagliando una ghiotta occasione gol. Al 19′ ancora una buona azione per i silani che dopo una precisa manovra a centrocampo si affacciano dalle parti di Rossini con una conclusione di Evola terminata a lato non di molto. Al 34′ rossoblù ad un passo dal vantaggio. Degano prende palla e serve Thackray che di prima intenzione calcia verso la porta avversaria. E’ spettacolare l’intervento di Rossini che toglie la palla dall’incrocio dei pali evitando il peggio per la difesa di casa. Al 43′ invece sono i padroni di casa a rendersi pericolosi in contropiede. Fondi riceve palla in mezzo al campo e taglia la difesa rossoblù con un passaggio millimetrico per Falcinelli. L’attaccante stoppa la sfera a tu per tu con Marino ma sciupa clamorosamente calciando debolmente fra le braccia del numero uno dei lupi. Nella ripresa Foligno più pericoloso. Fondi, il migliore dei suoi, lascia partire un tiro potente ma Marino è bravissimo e si oppone con un ottimo intervento. Primo cambio al 57′ con il cosentino Papa che fra le fial del Foligno lascia spazio a Moro. Risponde De Rosa due minuti dopo. Fuori Biancolino che sembra dolorante e dentro Essabr.Nonostante gli accorgimenti tattici le due squadra non riescono a creare azioni interessanti in un match confusionario. I rossoblù non soffrono le iniziative dei padroni di casa ma non riescono a piazzare il colpo vincente. Rischiano grosso i silani al 79′. Corner di Cusaro con la sfera che termina sui piedi di Falcinelli. Il suo tiro è ribattuto dalla difesa e torna sui piedi di Sciaudone che la butta fuori da buona posizione. Al 90′ De Rosa regala la gioia dell’esordio al giovanissimo Maglione che prende il posto di Degano e al 93′ il Cosenza va ad un passo dal blitz. Punizione di Fiore per Giacomini che in sforbiciata centra la porta, ma trova il salvataggio miracoloso di un difensore sulla linea di porta. Dagli altri campi le notizie sono buone, ma l’assenza di gol e vittoria è troppo preoccupante… (Francesco Palermo)

Il tabellino:
FOLIGNO (4-3-1-2): Rossini; Gregori, Iacoponi, Cusaro (60′ Merli Sala), Bassoli; Fondi, Papa (57′ Moro), Menchinella (69′ Coresi); Sciaudone; Cavagna, Falcinelli. A disp.: Zandrini, Castellazzi, Fedeli, Lamantia. All.: Giunti.
COSENZA (3-5-2): Marino; Thackray, Cotroneo, Fernandez; Aquilanti, Evola, S. Fiore, Roselli, Giacomini; Degano (90′ Maglione), Biancolino (59′ Essabr). A disp: De Luca, Scarnato, Ungaro, Sommario, Viscardi. All. De Rosa
ARBITRO: De Benedictis di Bari
NOTE: Giornata fredda. Spettatori circa 1500 di cui una cinquantina di fede rossobolù. Ammoniti: Thackray, Cotroneo, Sciaudone, Gregori; Corner: 8-5; Recupero: 1’pt – 4′ st

Related posts