Tutte 728×90
Tutte 728×90

C1, a Corigliano si tenta di aggredire l’arbitro

C1, a Corigliano si tenta di aggredire l’arbitro

Sospeso il derby fra Fabrizio e Odissea 2000 per intemperanze verso l’arbitro Alessi. Nel frattempo il Citrarum si riporta ad un punto dalla vetta grazie al mezzo passo falso del Mirto.
c5generica
Il Futsal Melito rallenta la corsa in quel di Gallina e le inseguitrici Citrarum e Parrilla&De Luca Mirto ne approfittano per accorciare le distanze. Partiamo però dalla gara di Corigliano tra il Fabrizio e l’Odissea 2000 sospesa a fino primo tempo a causa di una pesante intimidazione ai danni del secondo arbitro Alessi. Il brutto episodio è avvenuto durante l’intervallo, quando le squadre erano già negli spogliatoi e gli stessi arbitri Sig. Rucco e Alessi di Taurianova, li stavano raggiungendo. Purtroppo alcuni soggetti hanno fatto irruzione nel loro spogliatoio tentando di aggredirli, per fortuna riuscendoci parzialmente, ma segnando di fatto lo stato d’animo dei due e soprattutto quello di Alessi vittima della tentata aggressione, che giustamente hanno deciso di non riprendere la gara. Rimane l’amarezza per l’ennesimo deprecabile episodio di violenza che nulla ha a che fare con lo sport, che ne esce ancora una volta sconfitto, soprattutto per i tanti giovani che si sono messi in luce in questo ultimo anno, tanto da guadagnarsi la presenza nella rappresentativa calabrese. Purtroppo a tale crescita non ha fatto seguito quella di una parte della tifoseria bianconera, ancora oggi protagonista in negativo. Per la cronaca il risultato parziale era di 0-2 per le reti di Amodeo e Morrone. Il Citraum a due volti supera l’O.S. Francesco di misura. La squadra di Stancati domina la prima frazione terminata sul 4-1. La squadra di casa già nei primi 10 minuti è avanti 3-0 grazie a Bruno, Pellegrini e Metallo. La reazione ospiti produce la rete di Simari. Ma a chiudere il parziale sul 4-1 è ancora Metallo. Nella ripresa botta e risposta tra Mazza e Bruno poi i silani giocano il tutto per tutto segnando due reti con Simari e Alessio che fanno tremare i giallo neri, costretti a soffrire sino alla fine.Altro passo falso del Città di Rende che cade sotto i colpi di una sempre viva Amantea, che fa suo l’incontro nella seconda parte del match. Buona la prima frazione dei rendesi che passano subito con Cipolla Fabio all’8′ al quale risponde dopo un minuto Fazio. A metà tempo Stranges riporta avanti gli ospiti, che potrebbero arrotondare il punteggio, ma sprecano tanto consentendo agli amaranto di trovare il apri al 27′ con Furano. Nella ripresa gli ospiti rientrano in campo troppo dimessi lasciando spazio ai locali che al 6′ con Fazio passano in vantaggio e al 12′ con Motolese vanno sul 4-2. Inevitabile la scelta di Ragadali di giocare con quinto uomo espone dosi però alle conclusioni vincenti di Forte che con la sua doppietta porta il risultato sul 6-2. Stranges nel finale trova la rete del definitivo 6-3.

Related posts