Tutte 728×90
Tutte 728×90

Funari continua a lavorare. Carnevale: “Da soli non ce la faremo”

Funari continua a lavorare. Carnevale: “Da soli non ce la faremo”

L’amministratore unico è tornato da Roma dopo aver sentito due imprenditori ed aver parlato con degli esponenti di una società di factoring. L’ex presidente è laconico: “Servono le Istituzioni”.

carnevale_peppino

L’ex presidente del Cosenza Peppino Carnevale non mostra ottimismo

Eugenio Funari è tornato ieri sera da Roma dopo aver visto un po’ di gente. In particolare ha incontrato due imprenditori a cui ha esposto il progetto di rilancio del calcio cittadino ed ha parlato con degli esponenti di una società di factoring a cui sono stati affidati nei mesi scorsi i crediti residui che il Cosenza vanta dalla Lega Pro. L’amministratore unico del club rossoblù ha sollecitato che quanto spetta venga corrisposto il più presto possibile (c’è da pagare altre spettanze ai calciatori come promesso), ma la risposta è stata che prima della fine di aprile ci sarà poco da fare. Ad oggi Funari resta comunque ottimista per quanto da qui a breve dovrebbe verificarsi. L’impegno profuso è massimo e le intenzioni sono le migliori. Nel frattempo su Calabria Ora si registra l’intervento dell’ex presidente Carnevale che è stato chiaro su un possibile rientro in società in sinergia con i vecchi soci (De Rose, Salerno e Chianello). “Dopo il colloquio di sabato con il socio di maggioranza al momento non c’è stato seguito – ha spiegato – Ad ogni modo appare difficile che si possa fare qualcosa senza l’intervento delle Istituzioni: da soli non ce la faremo”. Il Signor Fata ha poi fatto un paragone con Catanzaro dove anche lì è tempo di elezioni. “A Cosenza c’è disinteresse, invece guardate nel capoluogo di regione cosa succede. Il candidato a sindaco del centrodestra (Traversa, ndr) ha messo nel primo punto del suo programma la salvezza dei giallorossi. Serve anche da noi una presa di coscienza da parte delle classi dirigenti, poi trovare un amministratore super partes che metta d’accordo tutti quanti e che funga da garante. Credo che questa sia la sola strada da percorrere”. La città aspetta notizie concrete mentre il match contro il Gela è alla porte e va vinto senza badare a fronzoli.  (co. ch.)

Related posts