Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa: “Gettiamo il cuore oltre l’ostacolo”

De Rosa: “Gettiamo  il cuore oltre l’ostacolo”

Il tecnico del Cosenza fa luce sui dubbi di formazione e spiega l’importanza di portare a casa i tre punti. Poi un passaggio sulla società: “Ci hanno detto che lunedì dovrebbe arrivare qualcosa”.

De_Rosa_sguardo_in_campo

Lo sguardo di Gigi De Rosa la dice lunga: vuole la salvezza

Per Gigi De Rosa parla il lavoro. Da mattina a sera, con in testa un chiodo fisso: la salvezza del “suo” Cosenza. Rossoblù d’adozione, ma cosentino a tutti gli effetti, il coach dei Lupi è uno di quelli che la domenica dalla panchina del San Vito soffrono il doppio. “E’ una partita importante, lo sappiamo tutti quanti” dice guardando in faccia la realtà delle cose. Il Gela è una diretta concorrente per la salvezza e superarla fra le mura amiche significherebbe conseguire una doppia vittoria. “Ho chiesto ai miei ragazzi la massima concentrazione e di giocare con il cuore. Dobbiamo riuscire a gettarlo oltre l’ostacolo”. I siciliani adottano un modulo di gioco che il trainer barese conosce bene. “Sì, si dispongono secondo un 4-4-2 pulito. Noi ci sistemeremo in maniera ordinata e faremo quello che sappiamo fare. La squadra in settimana ha sgobbato tanto e ho motivo di credere che venderemo cara la pelle”. Dalla rifinitura sono emersi alcuni dubbi che però De Rosa scioglie subito. “Musca e Scarlato figurano nella lista dei convocati, ma hanno solo il 15% nelle gambe”, ecco perché a comporre il trio difensivo con Fernandez e Cotroneo ci sarà Ungaro. Tutto chiaro anche a centrocampo e in attacco: “Giocheranno Aquilanti ed Essabr. Preferisco il primo ad Evola perché mi serve un giocatore che dia maggiore equilibrio e non che si butti negli spazi. Per quello c’è già Roselli. Invece Biancolino andrà in panchina perché Oussama garantisce maggiore mobilità ed è quello che chiedo”. C’è spazio anche per una battuta riguardante la società. “Funari sta facendo del suo meglio per far sì che entri della positività nello spogliatoio. Ha dato una scadenza a fine mese, i ragazzi sanno delle difficoltà ma anche del lavoro certosino”. Proprio l’amministratore unico del club ha fatto sapere che il 31 marzo si recherà dal notaio per trasferire delle quote a degli acquirenti. Sarebbero già partite delle informative dirette ai soci che volendo potrebbero esercitare il diritto di prelazione. (cosenzachannel.it)

della positività

Related posts