Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa si gode il successo: “I ragazzi vanno applauditi tutti”

De Rosa si gode il successo: “I ragazzi vanno applauditi tutti”

L’allenatore del Cosenza è uno degli artefici principali della vittoria e si gode i tre punti. “Sono arrivati perché la mia squadra ha creduto fermamente di poterli conquistare”.

de_rosa_sitooooo

Lo sguardo fiero del condottiero dei Lupi (foto rosito)

E’ un Gigi De Rosa soddisfatto quello che si è presentato in sala stampa dopo la bella vittoria ottenuta dal suo Cosenza contro il Gela. “Va fatto un plauso ai ragazzi che hanno disputato una bella gara. In questo momento la forza deve essere il gruppo che giorno dopo giorno si sta amalgamando sempre di più dopo tutte le questioni societarie che ci sono state in questi mesi e sta lavorando sodo per raggiungere l’obiettivo della salvezza. I ragazzi oggi hanno lottato ed hanno voluto fortemente questa vittoria”. Primo tempo difficile per i Lupi poi nella ripresa la squadra ha cambiato atteggiamento. “Nella prima frazione di gioco il Gela è stato propositivo e ci ha messo in difficoltà. Dopo il gol siamo riusciti a prendere le misure e nella ripresa siamo stati bravi a riorganizzarsi lasciando così poco spazio ai nostri avversari”. Nel secondo tempo De Rosa ha deciso di far uscire Roselli (uno dei migliori in campo) facendo scendere in campo Evola. “Avevo bisogno di dare più qualità in mezzo al campo, per questo ho deciso di buttare nella mischia Evola che è bravo sia ad interrompere il gioco delle squadre avversarie che a dettare i tempi ai compagni”. Ad inizio ripresa il Cosenza poteva raddoppiare su un tiro di Degano, ma a portiere battuto Essabr si è trovato dentro la porta ed ha respinto la palla, ma la sfera molto probabilmente aveva già varcato la linea, l’arbitro, però, non ha concesso la rete. “Essabr si è trovato lì ed ha cercato di far passare la palla sotto le gambe ma non ci è riuscito. Dalla panchina non si è visto bene, ma i ragazzi mi hanno detto che la palla era nettamente dentro”. Ultima battuta dedicata ai suoi ragazzi. “Bisogna continuare a lavorare, la squadra si sta conoscendo meglio e sta prendendo una sua identità”. (co.ch.)

Related posts