Tutte 728×90
Tutte 728×90

Biancolino: “Sembravamo il Real Madrid, poi qualcuno alle spalle ha remato contro”

Biancolino: “Sembravamo il Real Madrid, poi qualcuno alle spalle ha remato contro”

Il centravanti si racconta in esclusiva a Cosenzachannel-Tv. Dai problemi dello scorso anno alle delusioni di oggi, passando per le presunte fazioni nello spogliatoio e quel “tutt’appost”…

Bincolino-TV

Raffaele Biancolino durante la nostra intervista (foto mannarino)

“Giuro di dire tutta la verità”, parola di Raffaele Biancolino. Inizia così, con il sorriso sornione del “pitone” l’intervista-esclusiva di Cosenzachannel-Tv. Partito dalla panchina, contestato dagli ultrà, domenica è entrato a venti minuti dalla fine segnando un gol e sfiorandone un altro in acrobazia. Quasi come se i fischi lo avessero spronato a dimostrare qualcosa. Ma il rapporto del centravanti napoletano con il Cosenza è stato un po’ come le montagne russe. “E’ così, inutile nasconderlo: non sono riuscito ad esprimermi al massimo in questa piazza. La stagione scorsa sono arrivato in ritardo e quando stavo carburando ho commesso un errore. Quest’anno invece ho fatto un bel ritiro, ma dopo sono saltate fuori tante voci sul mio conto”. Attaccante chiacchierato, si è trovato spesso al centro di veri e propri casi. “Non sono uno che rompe lo spogliatoio o che va contro la società. Sono umile, parlo quando devo parlare senza mandarle a dire: forse è per questo che sono visto male”. Senza peli sulla lingua, poi inizia con l’excursus degli ultimi tribolati dodici mesi. “I clan nello spogliatoio? Piccoli problemi, ma niente fazioni sebbene ci fossero qualche romano e calabrese in più di adesso. Io ero e sono per le cose giuste e non ho difficoltà a schierarmi”. Nodo cruciale l’argomento dirigenziale. “Partiti a luglio sembravamo il Real Madrid per l’organizzazione che c’era. Credevo fosse l’anno giusto, ora lottiamo per non retrocedere e si dice anche per non fallire: non lo auguro a nessuno. Chi mi ha deluso di più? Da buon napoletano non faccio nomi, ma ci sono state persone che, anziché aiutare, ci davano mazzate pure dopo i risultati positivi. Sono del parere che qualcuno dal di fuori lo spogliatoio e alle spalle abbia remato contro trovando dei problemi che non esistevano”. Mai banale nelle sue affermazioni, Biancolino si sente di sbilanciarsi anche su Funari. “Se continua a mantenere le parole date non ci saranno problemi, così come all’inizio avevo fiducia in Pagliuso e negli altri ne ripongo pure in lui. Ripeto: quando vedo le cose che vanno come non devono farò guerra sempre”. Tante altre rivelazioni e il “tutt’appost” finale nell’intervista esclusiva di Cosenzachannel-Tv. Assolutamente da non perdere…

Related posts