Tutte 728×90
Tutte 728×90

C1, incredibile finale

C1, incredibile finale

Il Melito cade mentre Mirto e Citrarum si portano a -1. Nell’ultimo turno la capolista ospita proprio il Mirto con i tirrenici che tifano per un pareggio o per un due in schedina…
foto_generica2
La penultima giornata di campionato ha riservato quello che tutti gli appassionati di calcio a 5 avrebbero sperato che si verificasse, cioè arrivare a sabato prossimo con le tre squadre di testa a lottare fino all’ultimo secondo. A rendere tutto più affascinate è il faccia a faccia finale tra il Futsal Melito ed il Parilla&De Luca Mirto. A far si che questo potesse accadere, è stato l’Oratorio S.F. che ha battuto nettamente la capolista, arrivata in terra silana non con qualche assenza importante ma forse con troppa paura di farsi male. Ne è venuto fuori un incontro in cui i padroni di casa sono stati cinici e freddi nel colpire i più quotati avversari tanto da far pendere nettamente il risultato dalla propria parte. I gialloblù colpiscono praticamente a freddo i reggini, con Simari che al 4′ infila Manti. La squadra di casa prova ad approfittare dello sbandamento degli ospiti, senza però riuscirci grazie soprattutto alla veloce ripresa degli uomini di Franco che trovano il pari al 16′ con Pratticò. L’Oratorio S.F appare più voglioso e convinto e tra il 22′ ed il 23′ colpisce due volte con Simari e Mazza, gestendo fino al termine della prima frazione. Nella ripresa a poco servono le indicazioni di mister Franco, che vede abdicare i suoi ragazzi sotto i colpi di Oliverio al 9′, Simari al 13′, Alessio al 19′ e ancora Oliverio al 22′ per il terribile parziale di 7-1. Solo nei due minuti finali la doppietta di Lorenti che non evitare alla squadra ionica la brutta figura. Vittorie prevedibili sia per il Citrarum che per il Parrilla&De Luca Mirto che hanno superato agevolmente Maestrelli e Odissea 2000. La squadra tirrenica aveva la necessità di assicurarsi la migliore differenza reti, che in caso di parità di punti finali con il Mirto, significherebbe vittoria del torneo. La squadra di Stancati ha spazzato via quello che rimane della Maestrelli già retrocessa da tempo. Sugli scudi Metallo e Nardi autori rispettivamente di 6 e 5 reti, poi a segno Aita, bruno e Stancati. Per gli ospiti Marando, Messineo e Ferrara. Stesso discorso per il Mirto, che non poteva certo sperare di concludere in goleada il derby. La squadra di Federico ha chiuso la prima frazione sul 2-0 per le reti di Benenati e Nigro A. Nella ripresa terza reti di Benenati e gol della bandiera ospite dell’ex Nigro C. La Gallinese battendo il, Città di Rende festeggia con un turno di anticipo la salvezza matematica e i cosentini possono accedere ai playoff con un punto.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it