Tutte 728×90
Tutte 728×90

Isocasa perfetta ad Agropoli (85-88)

Vince ancora Cosenza e vince la partita più importante di tutto il campionato probabilmente, al termine di una gara sofferta ma emozionante sin dal primo minuto.

Delta_Salerno-Cosenza

L’Isocasa Cosenza sta viaggiando a vele spiegate verso il traguardo dei playoff

Inizio piuttosto lento per i rossoblu, che riescono a segnare il primo punto solo dopo i sei dei padroni di casa, che provano da subito ad allungare le distanze. Ci pensa Ginefra dall’arco però, a disilludere i campani, anche se dopo poco Rossi Pose e Blaskovic ristabiliscono un forte dominio sugli ospiti (14-5). Per fortuna Delli Carri mette dentro due triple che rimettono in gioco i cosentini. Purtroppo però, la fortuna non sembra proprio essere dalla parte dei rossoblu, con molte palle che sfiorano il canestro e diversi errori che magari con un po’ di calma in più potevano essere evitati. Il primo quarto si chiude con uno svantaggio di 11 punti (29-18). Nel secondo quarto le cose cambiano parecchio: il solito capitan Pate entra in azione: solo lui, infatti, nel quarto fa ben 15 punti, e grazie anche a Bosco, e soprattutto ad un’ottima tripla di Alesse, riesce a mettere in atto una gran rimonta, portando il punteggio in perfetta parità (44-44 al 20′). Si va nella spogliatoio con la giusta carica per mettere a punto un paio di cose che saranno poi essenziali al rientro sul parquet, quando, ad aprire le danze saranno i padroni di casa; ma subito Delli Carri risponde dalla lunga distanza. Da quì in poi solo triple per i rossoblu: prima Pate, poi ancora Delli Carri e poi Bosco, e così arriva il vantaggio dei cosentini al 23° minuto (51-56). Il vantaggio aumenta, i cosentini arrivano a +7, ma i padroni di casa non stanno di certo a guardare, e Blaskovic, Forino e Rossi Pose provano a ristabilire l’equilibrio. Peccato (per loro ovviamente) che i ragazzi di coach Carbone ora c’abbiano preso gusto, così che le distanze non si accorciano, e un fantastico tiro di Giannotta sulla sirena finale, manda al terzo mini intervallo le due squadre con l’Isocasa ancora avanti di sette lunghezze. Gli avversari, e anche un caloroso e numeroso pubblico, iniziano a scaldarsi, e il clima di tensione ovviamente viene avvertito dai cosentini che iniziano il quarto commettendo qualche errore; ancora Rossi Pose e Raffaelli provano a riprendere in mano la partita, ma è Forino che segna il canestro del sorpasso (72-71), a cui risponde Pate dalla lunetta (72-72). Ancora non mollano i campani, (saranno in 4 a fine gara a chiudere in doppia cifra), che pressano parecchio l’attacco rossoblu. Fortuna che l’esperienza e la fermezza di giocatori come Delli Carri, Pate, Bosco e Ginefra, ancora una volta diventano parte fondamentale per la buona riuscita del match. E’ proprio la mano ferma e decisa di Delli Carri, che dalla lunetta fa 6/6 negli ultimi due minuti, a mettere il sigillo ad una partita tanto sofferta quanto emozionante, assicurandosi così la vittoria della partita, forse la più importante di tutta la stagione. Al termine dei quaranta minuti esplode la felicità dei ragazzi in campo, che si aggiudicano una splendida vittoria e regalano agli ormai immancabili tifosi al seguito un’enorme gioia. (Gabriella Ruffolo)

BCC AGROPOLI-ISOCASACOSENZA 85-89
(29-18; 44-44; 60-67)
BCC AGROPOLI: Raffaelli 13, Rossi pose 19, Forino 13, Spinelli 7, Di Mauro A. 13, Blaskovic 9, Borrelli 2, Di Mauro M. 9, Sarnicola n.e, All Lepr
ISOCASA COSENZA: Pate 25, Giannotta 3, Ginefra 13, Bosco 11, Delli Carri 23, Dragojevic 2, Alesse 12, Spadafora 0, Coscarella n.e, Carbone n.e. All: CarbonE
ARBITRI: Rodia (Avellino) e Bencivenga (Napoli)
NOTE: Usciti per cinque falli: Raffaelli e Di Mauro M. (Agropoli), Dragojevic (Cosenza)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it