Tutte 728×90
Tutte 728×90

Coletti: “Per noi vittoria pesante”. Poi attacca Fiore

Il centrocampista col dente avvelenato nei confronti del simbolo del Cosenza: “Non penso al passato: merita rispetto come calciatore, non come uomo. Con lui ho avuto dei problemi”.

coletti

L’ex di turno Tommaso Coletti al San Vito (foto rosito)

E’ uno strano destino quello che lega Tommaso Coletti al Cosenza. Il centrocampista che nella prima parte della stagione ha indossato la casacca rossoblù offrendo un rendimento mediocre, è stato l’autore della rete che oggi ha permesso alla sua nuova squadra di espugnare il San Vito. Buona la sua gara e apprezzabile la personalità di un calciatore che nel suo ex stadio è andato dal dischetto ed ha battuto Marino. Questo il suo pensiero a caldo sulla gara. “Era troppo importante vincere e ci siamo riusciti con una prestazione impeccabile sotto il profilo della concentrazione e della determinazione. Nella prima frazione abbiamo preso le misure al Cosenza, poi abbiamo trovato la rete che ha sbloccato la gara e nel finale anche rischiando abbiamo mantenuto saldo il risultato nelle nostre mani. In chiave salvezza sono tre punti importantissimi e siamo felici di averli conseguiti contro una diretta avversaria”. Poi il centrocampista pensa al suo passato in maglia rossoblù, senza risparmiare qualche critica al capitano del Cosenza, con il quale in campo ha avuto un pesante battibecco. “Ho salutato tutti con affetto perché ho lasciato amici qui. Con Essabr sono sempre in contatto ed ho stima per tanti ex compagni. Non per Stefano Fiore. Sia ben chiaro, la sua carriera merita tanto rispetto ma con lui ho avuto molti problemi. Non voglio affrontare questo tema ma nel calcio come nella vita non puoi andare d’accordo con tutti, e con lui io non riuscivo proprio”. Poi un commento sulla sua stagione. Dispiace perché a Cosenza non hanno visto il vero Tommaso Coletti. Neanche ad Andria sono riuscito ad esprimermi al meglio perché alcune stagioni sono maledette. Spero di crescere in questo finale di stagione e di poter essere determinante per la mia squadra”. Chiusura con commento sulla corsa play out. “Non è bello aver realizzato un gol contro una mia ex squadra. Sono convinto che loro abbiano le carte in regola per risalire. Non sarà facile così come sarà dura per noi. Sono però convinto che ancora la lotta per non retrocedere sia aperta a tante compagini e bisognerà sudare fino all’ultima partita. (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it