Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa: “Era la prova più importante. L’abbiamo fallita”

De Rosa: “Era la prova più importante. L’abbiamo fallita”

“Non meritavamo di perdere perché abbiamo creato tanto. Purtroppo conta il risultato ed oggi non è andata bene. Bisogna lottare  tanto e questo gruppo ha le caratteristiche per farlo”.

derosa_salastampa

Gigi De Rosa amareggiato in sala stampa dopo il ko con l’Andria (foto rosito)

E’ rammaricato Gigi De Rosa che dopo due risultati importanti e la vittoria convincente sotto tutti i punti di vista ottenuta al Lanciano, sperava in un successo contro l’Andria. Purtroppo è arrivata una sconfitta che pregiudica in maniera pesante il cammino dei lupi verso la salvezza. Il dispiacere è doppio se si pensa a come l’Andria, senza calciare in porta, abbia raccolto tre punti forse non del tutto meritati. Nel calcio però conta il risultato che matura al novantesimo, così come conferma nella sua analisi il tecnico rossoblù. “E’ una battuta d’arresto difficile da digerire. Non mi fidavo dell’Andria e lo avevo detto ai ragazzi. A loro però non ho tanto da rimproverare. Sicuramente abbiamo sbagliato nei primi minuti perché l’approccio alla gara è stato troppo morbido. Dopo i primi venti minuti però ci siamo affacciati nell’aria di rigore avversaria con insistenza. Matteini ha trovato il fondo in almeno cinque occasioni e anche Giacomini non è stato da meno. Non siamo stati bravi a concretizzare le azioni create e nella ripresa appena ho inserito Essabr per dare più spinta alla manovra, è arrivato il loro gol. Abbiamo reagito bene sfiorando nuovamente la rete nel finale ma c’è stato qualche errore di troppo e ne è venuta fuori una sconfitta che indubbiamente pesa”. Poi un commento sull’arbitro. “Non mi va di parlare delle decisioni da lui adottate ma al di là delle occasioni specifiche il direttore di gara non ha utilizzato il giusto metro di giudizio. Anche in occasione del fallo di mani del giocatore dell’Andria poteva starci il penalty ma è andata così e noi abbiamo il dovere di pensare a noi e non agli errori arbitrali”. Bisogna ripartire di corsa quindi, per evitare brutte sorprese. De Rosa ha già parlato alla squadra ed intende ribadire il concetto. “Dopo le ultime prestazioni eravamo chiamati alla prova del nove. E’ andata male ed in classifica qualcosa cambia ma non il nostro obiettivo e l’approccio agli allenamenti e alle partite. Siamo pienamente consapevoli di dover lottare e lo faremo fino al termine della stagione. Ai ragazzi ho detto che il calcio è strano. Domenica scorsa eravamo un gradino sopra alle dirette avversarie mentre ora ci troviamo in zona play out. Tutto può cambiare in soli novanta minuti e questa giornata di campionato ne è la dimostrazione. Proprio per questo dobbiamo farci trovare pronti già dalla prossima gara per dare il meglio di noi e per trovare punti pesanti”.  (Francesco Palermo)

Related posts