Tutte 728×90
Tutte 728×90

Isocasa, giù il cappello

Isocasa, giù il cappello

Nell’ultima partita della regular season, Cosenza chiude con il sorriso battendo la capolista Canicattì e confermandosi terza del girone. Nei playoff si affronterà il Racalmuto.

isocasa-canicatt

Isocasa Cosenza superlativo nel match con Canicattì (foto rosito)

Partita assolutamente equilibrata sin dall’inizio: nessuna delle due squadre accumula largo vantaggio nei 40 minuti. Scendono in campo Ginefra, Pate, Delli Carri, Bosco e Giannotta per il Cosenza e Festino, Mauti, Ates, Calò e D’arrigo per Canicattì. Ad aprire la danza sono i rossoblu, con Delli Carri, seguito da Giannotta, a cui risponde Festino dall’altra parte. Al 6 pari al terzo minuto, segue la tripla di Bosco, ma non è questo il canestro che assicura il vantaggio ai cosentini. Gli avversari stanno dietro, e ad ogni sorpasso segue inevitabilmente un pareggio. Per i locali vanno a segno oltre ai tre già citati, anche Pate, Ginefra e Toselli, mentre per gli ospiti i punti arrivano da D’Arrigo, Calò, Ates e Carcano. Il primo quarto si chiude sul 14 pari. All’inizio del secondo quarto è Alesse a trovare il fondo della retina, lo segue poi Toselli, autore di una gran bella partita, e poi Bosco (22-16). Ma ancora una volta Canicattì sfodera le armi e con Ates prova ad accorciare le distanze. Al 14° minuto è capitan Pate dalla lunetta a ristabilire un buon vantaggio (28-21), ma sono ancora D’Arrigo e Ates a realizzare importanti canestri. Si procede punto a punto fino alla fine del quarto, quando una tripla di Mauti riporta il punteggio in perfetta parità (34-34). Al rientro dagli spogliatoi le cose non si mettono bene per i rossoblu; primo parziale di 0 a 6 per gli avversari, ma per fortuna il capitano rossoblu si fa sentire, aiutato da Delli Carri che in lunetta fa 3/3 e poi da Giannotta che realizza canestro e libero supplementare (42-44 al 23°). Il sorpasso però arriva al 27° grazie ad una bomba di Bosco, e ad un altro paio di canestri dei rossoblu. Il terzo quarto finisce con i cosentini avanti di 5 lunghezze (58-53).Iniziano gli ultimi 10 minuti di gara, e c’è solo un protagonista: Simone Ginefra. Appena inizia il quarto piazza la prima tripla, a cui segue una seconda, e una terza e addirittura una quarta! Insomma gli applausi sono tutti per lui, quando sul tabellone si legge 72 -57. Sembra ormai fatta, ma la capolista non si arrende, come è giusto che sia, e riesce a portarsi di nuovo a meno 8 (74-66 al 36°). L’ultimo canestro dei rossoblu lo mette dentro il capitano, regalando insieme a tutti i compagni una bellissima vittoria al numeroso pubblico del PalaFerraro.La soddisfazione per questo importante obiettivo raggiunto è tanta: ora si pensa già ai playoff, che prenderanno il via domenica 1 Maggio. Coach Pierpaolo Carbone commenta positivamente la gara e in particolare l’andamento dei suoi ragazzi nell’arco della stagione: “E’ stata una gara difficile e impegnativa per noi che avevamo l’obiettivo unico della vittoria; ne è scaturita una partita poco fluida e sentita dalla mia squadra che voleva fortemente il 3 posto. Qualche errore di troppo non ci ha fatto ben figurare, con la squadra siciliana sempre alle costole; d’altra parte Canicattì è una squadra abbastanza competitiva, che ha assolutamente meritato il primo posto in classifica. Ad ogni modo siamo riusciti a condurre in porto la gara che ci ha regalato il terzo posto in graduatoria appaiati all’Acireale. Tanta soddisfazione per i tanti sacrifici fatti fino a questo punto e tante gratificazioni per un girone di ritorno meraviglioso che ci ha visto ottenere nove vittorie su tredici incontri. E ora la mente sarà pronta e rivolta ai playoff con la voglia di fare ancora bene. Prossimo avversario Racalmuto,ma per il momento pensiamo a riposarci un po’ e a goderci questo risultato, il migliore di sempre per una compagine cosentina che nel campionato di C Dilettanti non aveva mai visto la squadra bruzia partire da tale posizione. Grande soddisfazione per me, per i ragazzi, attori principali di questo torneo e per il Presidente Coscarella che ha allestito un team di tutto rispetto. Un ultimo forte ringraziamento va allo sponsor Isocasa che ci segue con tanto entusiasmo e tanta passione e al quale vorremmo regalare qualcosa di importante per coronare i suoi 30 anni di grande attività”. Alla fine di tutte le partite, si riesce a stilare la griglia dei playoff, e l’Isocasa dovrà vedersela con la sesta classificata, ossia Racalmuto, come già anticipato dal coach. Prima gara in casa per i cosentini, che grazie alla postazione conquistata, possono usufruire di un’eventuale bella tra le mura amiche. Una settimana di stop, quindi, per i ragazzi di coach Carbone, che certamente si alleneranno per preparare al meglio le gare successive. Un po’ di riposo, però ci sta, ed è più che meritato, al termine di una stagione che ha regalato davvero tante belle emozioni a tutti gli appassionati , a tutti i tifosi e non solo. (Gabriella Ruffolo)

ISOCASA COSENZA-FOOD ENERGY CANICATTI’ 76-70
(16-16; 34-34; 58-53)
ISOCASA COSENZA: Pate 14, Alesse 2, Giannotta 9, Ginefra 15, Toselli 8, Bosco 14, Delli Carri 14, Spadafora, Carbone n.e., Coscarella n.e. All: Carbone
FOOD ENERGY CANICATTI’: Festino 4, Mauti 14, Santori, Angelino n.e., Carcano 5, Ates 18, Bisignano 4, Calò 12, D’arrigo 13. All: Cantone
ARBITRI: Antonio Ramondino e Ivan Placanica di Reggio Calabria
NOTE: Usciti per 5 falli : Ates (Canicattì)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it