Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, ricco di spunti l’incontro tra i dirigenti e la squadra

Cosenza, ricco di spunti l’incontro tra i dirigenti e la squadra

Dopo l’amichevole con il San Marco Carnevale, De Caro e Funari hanno parlato con i calciatori più rappresentativi e con chi ha contratti pluriennali. Proposto l’abbattimento.

carnevale_ed_ernesto

Peppino Carnevale ed il figlio Ernesto dopo il summit coi calciatori (foto mannarino)

Giusto il tempo di una doccia, di scambiare due parole interlocutorie e poi via in sede. I calciatori più rappresentativi e coloro che sono legati al club da accordi pluriennali, hanno incontrato dopo l’amichevole vinta 3-1 con il San Marco i futuri proprietari (?) del Cosenza 1914 e l’amministratore unico Funari. Il vertice era previsto dapprima negli studi rendesi di Carnevale, ma poi si è scelto di farlo nel ventre del San Vito, nella stanza che l’ex presidente conosce bene. Assieme a De Caro, ha esposto il piano che si intende attuare ed ha chiesto nuovamente alla squadra la disponibilità a decurtarsi parte degli stipendi. Anzi, una buona parte degli stipendi. Il faccia a faccia è andato avanti per quasi due ore “in un clima di serenità ed in maniera positiva” ha riferito poi Carnevale ad un gruppetto di tifosi che aspettava fuori lo Store di conoscere in anteprima qualche indiscrezione. Ma dai calciatori bocche cucite perché prima c’è da parlarne al resto dello spogliatoio ed elaborare una posizione, si spera unitaria, con cui ripresentarsi in società. Insomma, non c’è stata risposta negativa il che di questi tempi è già di per sé una buona notizia. Biancolino e compagni hanno chiesto del tempo che è stato concesso loro, intanto si concentreranno sulla trasferta da Siracusa dalla quale bisognerà assolutamente tornare con i tre punti. Per domani è previsto intanto il vertice tanto atteso, dal quale i tifosi auspicano esca fuori una fumata bianca come la neve che purifichi l’ambiente dalle scorie e dalle tossine accumulate negli ultimi mesi. L’asse fra Carnevale e De Caro è sempre più solido e non è affatto da escludere che in caso di mancata risposta di Chianello, De Rose e Salerno, i due imprenditori decidano di proseguire da soli coinvolgendo altri soggetti. Pecora e De Luca hanno già dato il loro assenso. Più di una chiacchierata c’è stata anche con Aiello… (cosenzachannel.it)

Related posts