Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza chiude in bellezza. A Vibo è 3-1

I Lupacchiotti ribaltano il risultato con reti Maestri su rigore, Santoro e Grisolia. Il tecnico Germano ha scelto di schierare cinque elementi degli Allievi pensando al futuro.

Maestri_lala_destra_della_Berretti

L’ala sinistra Maestri ha siglato il momentaneo 1-1 dal dischetto (foto rosito)

L’ultimo atto del campionato Berretti proponeva un derby dal sapore modesto per il nulla che le contendenti hanno da chiedere ad un campionato nato con ben altre aspettative, per le tante assenze importanti, per il dimesso clima da fine stagione che si respira al “Razza” di Vibo. Se non fosse che un derby è sempre un derby. Una partita comunque importante. A prescindere. Il risultato finale, 3-1 per i Lupacchiotti, pemia il Cosenza che con Franzese, Gerace e Grisolia chiude in bellezza. CRONACA. Germano pesca grosso tra gli allievi aggregandone sette alla truppa, ben cinque sono titolari e all’esordio (Viteritti, Stamato, Canale, Mandarano e De Cicco). Facile intuire che c’è piu di uno sguardo rivolto al futuro. La Vibonese risponde con le stesse armi della linea verde. La partita è apertissima e già nei primi tre minuti si registrano due palle gol: prima i locali si rendono pericolosi con un fendente dal limite di Amante deviato con bravura da Muto, poi i lupi rispondono con una bellissima azione corale che porta Viteritti al cross. Franzese non è lesto a correggere in rete la spizzata intelligente di Canale. Al 12′ la partita si sblocca. Lancio dalle retrovie di Repole, la difesa cosentina sonnecchia e Amante fredda Muto con una volè imprendibile. Il gol ha un effetto vitalizzante per una partita già bella di per sé. Squadre sbottonate, spazi ampi e ripetuti capovolgimenti di fronte la rendono godibilissima. Merito anche di due allenatori che fanno a gara nel contendersi il primato nella proposizione dell atteggiamento tattico piu spavaldo e offensivo. Altra palla gol al minuto 17: Franzese e bravo a difendere palla e ad innescare Maestri. Il pallonetto del 10 bruzio è largo di qualche centimetro. La vivace mezza punta di Germano sembra in giornata e tiene banco nei successivi 15′ (nei quali si palesa una evidente superiorità del Cosenza) con giocate di fino che mettono a dura prova la difesa locale. Il gol dei lupacchiotti è nell’aria e giunge al 39′. Fallo di mani in area di Gervasi e conseguente calcio di rigore. Esecuzione perfetta di Maestri al quale l’aria respirata ultimamente nella prima squadra sembra aver dato non una, ma due marce in più. All’inizio del secondo tempo mister Germano manda in campo il sesto esordiente, un esordiente speciale: se il talento e quello del papà che lo ha mandato in campo, Paco, ha un bel patrimonio da spendere. Buone le sue giocate a sinistra che producono tanta roba nella spinta, crescente, a tratti irresistibile del Cosenza. In 10′ si accavallano le palle gol. Al 49′ bolide di Viteritti da 25 metri e grande risposta di Lo Bianco. Al 52′ Canale perde l’attimo a tu per tu col portiere, al 56′ Franzese sfiora al volo l’incrocio dei pali. La partita ha preso ormai una precisa piega: i ragazzi di Germano mostrano muscoli e idee chiare, giocano bene e passano al 60′ con l’uomo appena entrato. Santoro fa valere in area la sua freschezza con una conclusione angolatissima. Passano 2 minuti e Grisolia (un altro degli Allievi!) su assist dello stesso Santoro, punisce ancora Lo Bianco con un magnifico colpo da biliardo. Il campionato finisce con una bella vittoria per i lupacchiotti e soprattutto con ottime indicazioni per il futuro, quella di oggi era una squadra praticamente di allievi, tutti bravissimi, sotto le ali di una chioccia (classe ’93) oggi semplicemente superlativo e per l ennesima volta migliore in campo: Maglione.

VIBONESE (4-4-2): Lo Bianco, Gervasi, Tropeano, Naccari, Repole, Patania, Codispoti (50′ D’Agostino), Vallone, Ramondino, Amore, Broso. A disp.: Cirillo, Pavia, Petrolo, Caterina, Galioto, Li Volsi. All. Bruni
COSENZA (4-4-2): Muto, Viteritti, Stamato, De Cicco, De Rose O., Maglione, Angelico, Canale (52′ Grisolia), Franzese, Maestri (56′ Grisolia), Mandarano (47′ Germano). A disp: Perri, Gerace, Sisca M., Sisca F. All.: Germano
ARBITRO: Lafandi di Locri
MARCATORI: 12′ Amante (V), 42′ Maestri (C rig.), 60′ Santoro (C), 62′ Grisolia (C).
NOTE: Giornata grigia, terreno in buone condizioni. Angoli 5-2 Cosenza. Recupero 1′ pt – 3′ st. Spettatori 120

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it