Tutte 728×90
Tutte 728×90

Con una gran rimonta il Cosenza supera il Viareggio. Salvezza più vicina (2-1)

Con una gran rimonta il Cosenza supera il Viareggio. Salvezza più vicina (2-1)

Reazione d’orgoglio dei lui che dopo esser andati sotto nella prima frazione hano trovato il successo con una doppietta di Degano. Grandissima prestazione per lui e per Matteini, una fraccia sulla destra. Il Cosenza al momento sarebbe salvo.

cosenza-viareggio2

Rossoblù in attacco alla ricerca del gol vittoria (foto mannarino)


Parta per cuori forti al San Vito. Il Cosenza dopo aver chiuso in svantaggio il primo tempo, è riuscito con una grandisima seconda frazione a ribaltare il match. Determinante l’ingresso in campo di Degano che ha blindato il risultato con una pregevole doppietta. Da segnalare anche la prova di Matteini che sulla corsia destra ha macinato chilometri e prodotto una serie iterminabile di cross. E’ la reazione che voleva Gigi De Rosa e tutto il pubblico rossoblù. Al fischio finale della gara vinta contro la compagine di Scienza il Cosenza sarebbe salvo. Restano da giocare due gare. Due incontri da interpretare con lo stesso sprito del match disputato oggi per dare vita al miracolo salvezza. CRONACA. Pioggia battente al fischio d’inizio della gara che regala subito una occasione al Cosenza con Biancolino. Il centravanti riceve un lancio da centrocampo ma non arriva all’appuntamento con la sfera. Al 3′ ottima discesa sulla destra di Matteini che mette in mezzo ancora per il numero nove. La sua conclusione è buona ma un difesore col corpo devia la sfera in corner. Matteini è un fulmine sull’out destro e poco dopo entra in area e calcia con violenza. Pinsoglio devia ma non trattiene la sfera che sia avvia in rete. Il portiere ospite però con uno scatto felino riacciuffa il pallone negando la gioia del gol ai rossoblù. Al 15′ il Viareggio si affaccia timidamente dalle parti di Marino con un tiro dalla lunga distanza di Marolda che non impensierisce  il numero uno silano, ma è un campanello d’allarme perché poi passano. Calamai prende palla a centrocampo, avanza e calcia in porta. Marino si accascia per bloccare la sfera che gli scivola fra le gambe e termina in rete. Un errore clamoroso del portiere rossoblù. Piove sul bagnato per il Cosenza. De Rosa perde anche Cotroneo e manda in campo Musca. Al 39′ silani ad un passo dal pareggio. Matteini, di gran lunga il migliore in campo, sfonda sulla corsia sinistra e mette in mezzo per Biancolino che trova il tocco al volo in area piccola. La palla rimbalza sul terreno di gioco e fa la barba al palo. Nella ripresa De Rosa inserisce Evola al posto di Adriano Fiore evanescente. I silani avanzano il proprio baricento, tuttavia è ancora la compagine di mister Scienza a farsi viva dalle parti di Marino. Marolda infatti riceve palla sul vestice sinistro dell’area da Castiglia, elude l’intervento di due difensori e calcia in porta sfiorando il montante sinistro della porta rossoblù. Risponde il Cosenza con una punizione di Fiore. La barriera respinge e il Viareggio riparte in contropiede in cinque contro due. Marolda però sbaglia l’assist per Bocalon ben piazzato in area e il Cosenza si salva. Al 10′ ancora Viareggio. Bocalon entra in area e calcia con potenza ma Marino questa volta compie un autentico miracolo con una gran deviazione. Risponde il Cosenza un minuto dopo con Matteini che calcia a botta sicura e trova i guantoni di Pinsoglio. Al 60′ Fiore prende palla in area sulla sinistra, calcia e trova la deviazione con un braccio di un avversario. L’arbitro lascia proseguire non concedendo ai silani un rigore netto. E’ un assedio. Al 62′ cross di Matteini respinta dalla difesa e bolide rasoterra di Fiore che sfiora il palo alla destra di Pinsoglio. E’ incredibile la serie di occasioni create dai silani. Al 64′ però capitalizzano. Matteini va sul fondo, crossa per Biancolino che però cicca. La sfera lemme lemme va spegnendosi verso il fondo, ma arriva Degano sulla sinistra che la butta in rete trovando un pertugio impossibile. Ai Lupi non basta e continuano a schiacciare i toscani che al 69′ ripartono di nuovo contropiede. Marolda si invola sulla destra e calcia ad effetto con il sinistro. Marino compie un autentico miracolo e salva la porta rossoblù. Risponde il Cosenza che ci prova prima con Fiore e poi con Degano in entrambi i casi senza fortuna. Al 71′ Roselli difende la sfera in area, e la cede ad Evola. La sua conclusione è potente ma Pinsoglio si distende e con un grande intervento la devia in corner. La superiorita dei silani però si concretizza al 73′. Fiore cattura palla sulla sinistra entra in area e la cede a Degano che stoppa. Un violento destro gonfia la rete zuppa d’acqua scacciando via le gocce come se fossero cattivi pensieri. Nel finale nessun pericolo, solo la dimostrazione che la squadra è viva e che ha tutta l’intenzione di salvarsi in campo. Senza fare sconti però alla società.  (Francesco Palermo)

Il tabellino:
COSENZA (4-4-2): Marino; Thackray, Cotroneo (20′ Musca), Fernandez, Giacomini; Matteini, Aquilanti, Roselli, A. Fiore (46′ Evola); S. Fiore, Biancolino. A disp: De Luca, Musca, Ungaro, Sommario, Evola, Viscardi, Degano. All.: De Rosa
VIAREGGIO (4-4-2): Pinsoglio; Malacarne, Massoni, Fiale, De Paola; Calamai, Castiglia, Pizza (72′ Visone) , Taormina (75′ Luppi); Marolda (72′ D’Onofrio), Bocalon. A disp.: Merlano, Silvestri, Visone, Cosentini, Luppi, Bertolucci, D’Onofrio. All.: Scienza.
ARBITRO: Roca di Foggia
MARCATORI: 20′ Calamai, 64′ Degano, 73′ Degano.
NOTE: Spettatori 1100 per un incasso totale di 7.100 euro. Ammoniti: Musca, Pizza, De Paola. Angoli: 10-1 Rec: 1′ pt – 2′ st

VIAREGGIO (4-4-2): Pinsoglio; Malacarne, Massoni, Fiale, De Paola; Luppi, Castiglia, Pizza, Taormina; Marolda, Bocalon. A disp.: Merlano, Silvestri, Gigli, Cosentini, Calamai, Bertolucci, D’Onofrio. All.: Scienza.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it