Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: diciannove squalificati

Giudice Sportivo: diciannove squalificati

Spicca la squalifica di sei giornate inflitta a Di Cuonzo della Juve Stabia che perde per tre gare anche il tecnico Braglia. Solite ammende alle società campane e al Taranto.
arbitro_generico
Il Giudice Sportivo ha analizzato i refertio dell’ultima giornata di campionato ed ha avuto un bel da fare per sanzionare chi ha mancato di fair play. In tutto sono diciannove gli squalificati e tra questi fanno scalpore le sei giornate inflitte a Di Cuonzo della Juve Stabia che ha ha cercato in due occasioni di aggredire l’arbitro che qualche istante prima gli aveva sventolato sotto il naso un cartellino rosso. Nei provvedimenti adottati oggi pomeriggio non figuarano sanzioni per il Cosenza e per i prossimi avversari dell’Atletico Roma.

AMMENDE:
€ 3.000,00 BENEVENTO CALCIO per aver causato ritardo sull’orario d’inizio della gara, nonostante i ripetuti solleciti dell’arbitro; perchè propri sostenitori, in una isolata occasione, intonavano cori inneggianti alla discriminazione razziale nei confronti di un calciatore di colore della squadra avversaria, senza conseguenze.
€ 1.500,00 CAVESE 1919 perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni e bengala, alcuni dei quali venivano lanciati nel terreno di gioco, senza conseguenze.
€ 1.000,00 NOCERINA perché propri sostenitori introducevano nei propri settori numerosi fumogeni e bengala; gli stessi durante la gara intonavano cori offensivi verso un dirigente di altra società.
€ 500,00 TARANTO CALCIO perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
BRAGLIA PIERO (JUVE STABIA) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A.).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER SEI GARE EFFETTIVE:
DICUONZO STEFANO (JUVE STABIA) per aver colpito con una gomitata al volto un avversario; alla notifica del provvedimento di espulsione, si avvicinava con fare minaccioso all’arbitro strattonandolo e colpendolo con uno schiaffo al fianco; dopo l’espulsione si ripresentava nel recinto di gioco costringendo l’arbitro a sospendere la gara per ordinarne il suo allontanamento (r.A. e A.A.).

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
SINISCALCHI ANGELO (BENEVENTO CALCIO) per comportamento offensivo verso l’arbitro.
CAVAGNA MATTEO (FOLIGNO CALCIO) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
BORGHETTI PIERLUIGI (TERNANA CALCIO) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo.
DI SIMONE LUIGI (ANDRIA BAT) per doppia ammonizione, entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CASTIGLIA LUCA (ESPERIA VIAREGGIO)
FAVASULI FRANCESCO (PISA 1909 S.S.)
SPINELLI FERNANDO (SIRACUSA)
RAJCIC IVAN (BARLETTA CALCIO)
DI NAPOLI BRUNO (CAVESE 1919)
PIZZA SAMUELE (ESPERIA VIAREGGIO)
RIGIONE MICHELE (FOGGIA)
CALORI SIMONE (PISA 1909 S.S.)
BEDIN MAURIZIO (SPAL 1907)
PALERMO DIEGO (BENEVENTO CALCIO)
CUSARO FABIO (FOLIGNO CALCIO)
D’ANNA SIMONE (GELA CALCIO)
PENSALFINI FILIPPO (TARANTO CALCIO)
TAMASI ZSOLT (VIRTUS LANCIANO 1924)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it