Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa: “Voglio un Cosenza come col Viareggio”

De Rosa: “Voglio un Cosenza come col Viareggio”

Il tecnico dei rossoblù annuncia che Degano giocherà dal primo minuto. Poi sprona la squadra a dare il massimo davanti ai tanti sostenitori che l’accompagneranno al Flaminio.

de_rosa_sitooooo

Gigi De Rosa sa che la salvezza diretta passa dal Flaminio di Roma (foto mannarino)

Prima della paetenza per la capitale Gigi De Rosa si è concesso come al solito ai microfoni dei giornalisti. Non fa pretattica e parla apertamente della formazione che scenderà in campo all’ombra del Colosseo. “Stefano Fiore giostrerà in appoggio a Biancolino. Anche Degano giocherà dal primo minuto perché sarebbe controproducente non sfruttare il suo entusiasmo dopo la doppietta siglata contro il Viareggio”. per quanto riguarda il modulo tattico, il coach lascia intendere che sarà abbastanza elastico. “Dietro possiamo schierarci sia a tre che a quattro, in settimana abbiamo lavorato bene su entrambe le situazioni e spero che chi vestirà la maglia da titolare sappia far tesoro degli allenamenti”. In ogni caso, sembra che l’undici di partenza possa protendere a far spostare il baricentro in avanti. Se non sarà un Cosenza all’arrembaggio poco ci mancherà. “La formazione che ho mente prende spunto dagli equilibri venuti fuori dalla partita con il Viareggio. Staremo attenti a tutte e due le fasi ed anche quando ci difenderemo per ripartire voglio che si faccia senza correre troppi rischi”. La gara, inutile sottolinearlo, è a rischio. Un ko significherebbe playout e forse anche un pareggio sarebbe da buttare qualora il Tnas non restituisca il maltolto. “Se i ragazzi riusciranno a regalare un’altra sfida ricca di temperamento, daremo filo da torcere ad una formazione che è stata allestita per vincere il campionato. Ce la giocheremo però: siamo condannati a far sempre risultato per sperare nella salvezza diretta. L’Atletico Roma vuole i tre punti per difendere la terza posizione, per noi invece in palio c’è qualcosa di molto più importante. Il morale dello spogliatoio? I ragazzi se lo stanno tenendo alto da soli, stanno finendo il campionato senza soldi e ripeto che bisogna solo dirgli grazie”. A sostenerli circa trecento tifosi. “In uno stadio come il Flaminio che è spesso vuoto, potrebbero rappresentare per noi un’arma in più. La sfrutteremo”.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it