Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa: “Importante il segnale che arriverà dalla società”

De Rosa: “Importante il segnale che arriverà dalla società”

Il tecnico del Cosenza inizia ufficialmente a preparare sul campo la partita contro il Viareggio ma ricorda: “Ci siamo salvati sul campo, adesso dovremo fare gli straordinari”.

gigi_calcia

 De Rosa calcia come se fosse ancora in attività. Vuole la vittoria (foto rosito)

E’ un De Rosa molto concentrato quello che alla ripresa degli allenamenti ha parlato ai microfoni della stampa. Dopo la beffa di domenica scorsa, la sua squadra dovrà conquistare la permanenza in categoria superando la lotteria dei playout e il tecnico silano predica tranquillità. Sperando anche in qualche buona notizia. “Non sarà facile disputare questo doppio confronto perché i ragazzi meritavano la salvezza ed ora in una situazione complicata, sono costretti a dover fare gli straordinari. E’ importante il segnale che può arrivare dagli incontri da effettuare per salvare la società. La squadra ha chiaramente bisogno di notizie positive perché in questo momento sul morale tutto ciò può incidere tanto”. Poi il condottiero rossoblù analizza i prossimi avversari. “Il Viareggio è una compagine che ha fatto un buon campionato secondo me. Se si considera che sono una squadra ricca di giovani il loro percorso non è stato negativo. Hanno tanti calciatori che hanno voglia di emergere e sono abituati a stare in queste gare. Anche noi purtroppo ci siamo dovuti adeguare e credo che la qualità, la tenuta fisica e la mente sgombra saranno le armi in più in questa disputa”. E poi uno squadro in casa propria. “Io preparerò la partita come al solito valutando le scelte in allenamento. Ancora non so quindi chi giocherà dietro ne ho deciso se ci schiereremo a tre o a quattro. Il Cosenza è una squadra che ben addestrata può tranquillamente fare il 4-3-1-2. Da qui a dire che questo sarà il modulo però ne passa. Ho ancora un po’ di tempo e non ho voglia di inventare le caratteristiche dei giocatori, ragion per cui sceglierò gli uomini pronti e li schiererò cercando di rispettare il dna di questo gruppo”. Chiusura senza pronostici. “Non voglio fare previsioni sul risultato. Indubbiamente è un vantaggio essere arrivati prima in classifica ma questa è una finale ed in quanto tale ha chiaramente una storia a se”. (f.p.)

Related posts