Tutte 728×90
Tutte 728×90

I giocatori propongono l’abbattimento al 45%: ora si può chiudere

I giocatori propongono l’abbattimento al 45%: ora si può chiudere

A fronte della proposta iniziale del gruppo di imprenditori ferma al 50% delle decurtazioni, ieri è arrivato un altro atto di grande responsabilità. L’avvocato Leonetti: “Più di così non si può fare, la palla adesso passa al gruppo di futuri dirigenti”. Tra oggi e domani il vertice decisivo.

de_caro_citrigno_e_carnevale

La palla adesso passa a loro. I calciatori gli sono andati incontro (foto rosito)

Dopo una giornata trascorsa sull’orlo del precipizio, la trattativa fra gli imprenditori rappresentanti dalla coppia Citrigno-Mangiarano e lo spogliatoio, che ha da tempo eletto a suo rappresentante Aristide Leonetti, sembra essere arrivata alla conclusione. Dopo il no preventivo dei calciatori del Cosenza alla proposta, mai arrivata in maniera ufficiale, formulata dal futuro gruppo dirigenziale, c’è stata come noto la riunione in sede. Ogni elemento dell’organico rossoblù ha indicato a quanto era disposto a rinunciare per venire incontro alle esigenze di chi poi dovrà concretamente mettere mano al portafogli. La situazione che ne è venuta fuori è incoraggiante: a fronte di un’offerta di abbattimento contrattuale iniziale del 50%, lo spogliatoio è deciso ad accettare il 45%. Siamo nell’ordine di circa 50mila euro di differenza, l’affare può andare in porto già nel pomeriggio quando Citrigno porterà agli imprenditori che rappresenta il documento consegnatogli ieri da Aristide Leonetti. Il summit però potrebbe essere spostato a domani mattina. L’avvocato Leonetti ha così commentato sui giornali. “I ragazzi hanno fatto il possibile. La loro grande apertura è sotto gli occhi di tutti. Il sacrificio più grande l’ha fatto il capitano Fiore come spesso è avvenuto nel corso della stagione. La palla a questo punto passa agli imprenditori perché, dopo un breve calcolo, l’abbattimento a cui la rosa è disponibile si aggira attorno al 45%, quindi ad un solo passo da quello che gli era stato proposto. I calciatori sono fiduciosi e sperano che la stretta di mano possa arrivare in tempi brevi. Non abbiamo discusso dei contratti pluriennal, ma allo stesso modo in cui è stata data dimostrazione di tenere alla maglia rossoblù e di voler contribuire alla salvezza del club, nessuno si tirerà indietro a trovare un nuovo accordo. C’è un’ulteriore disponibilità a ridiscutere gli accordi o, qualora non dovessero più rientrare nei piani tecnici, ad andare via. E’ naturale però che in quel caso la società dovrebbe aiutarli a trovare una sistemazione gradita”. Questa mattina il rompete le righe al Sanvitino con volti sorridenti dei calciatori i quali si aspettano un epilogo che accontenti tutti quanti. Da stasera se ne dovrebbe sapere di più da chi si spera conduca poi in porto l’operazione salvataggio.  (cosenzachannel.it)

Related posts