Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fallisce la trattativa per salvare il Cosenza

Fallisce la trattativa per salvare il Cosenza

Gli imprenditori hanno risposto di no alla soluzione prospettata dai calciatori ribadendo che l’unica strada da battere sarebbe stata quella tracciata da la loro inizialmente. Poi si rivolgono alla società, rappresentata da Funari, chiedendo di “garantire la disputa dei playout”.
guanti_incrociati
Dalla riunione terminanta intorno alle 20,30 all’Hotel San Francesco ne è scaturito un no amarissimo alla controprosta formulata l’altro giorno dai calciatori. Dopo una discussione fra i diretti interessati si è registrato il passo indietro che a questo punto apre scenari apocalittici per il sodalizio di Viale Magna Grecia a partire sin da subito. Hanno partecipato al summit De Caro, Carenvale, De Rose, Citrigno e Mangiarano e la fumata bianca è rimasta solo una grande illusione. Per una reazione ufficiale da parte della società e dei calciatori bisognerà attendere domani, ma è probabile che gli atleti rossoblù non si presenteranno più agli allenamenti e diserteranno la trasferta di Viareggio per il primo atto dei playout. Avevano dimostrato quanto tengono alla maglia e compiuto un atto di responsabilità accettando di ridursi gli ingaggi. Sul “no”, però, gravano anche altri aspetti che adesso dovrà affrontare la società rappresentata da Eugenio Funari. Questo il comunicato integrale diffuso da Pino Citrigno a nome del pool di imprenditori: “Oggi l’incontro con gli imprenditori che rappresento ed impegnati nel tentativo di dare un futuro alla società Cosenza Calcio 1914 è terminato con il rigetto della proposta presentata dall’Avv. Aristide Leonetti a nome dei calciatori. Gli imprenditori all’unanimità hanno comunque apprezzato lo spirito di sacrificio di ognuno di loro. Purtroppo la proposta economica non rispecchia totalmente le aspettative della nostra compagine in quanto non include tutti i calciatori né lo staff tecnico né i tesserati in prestito ad altre squadre né tantomeno l’impegno alla risoluzione unilaterale dei contratti futuri. A tal fine per non stressare ulteriormente i calciatori, in un momento delicato del campionato, riteniamo più giusto ribadire la nostra fiducia nell’attuale compagine societaria e soprattutto nella figura dell’amministratore unico Dott. Eugenio Funari che in qualità di azionista di maggioranza possa, con tranquillità e senza alcuna pressione, reperire i fondi necessari per onorare gli emolumenti dei tesserati e garantire la regolare disputa delle due partite di play out che consentiranno di salvare questa categoria conquistata con notevoli sacrifici da tutta la città e che per questo non può essere sottovalutata“. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it