Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il sindaco dà l’incarico a Bilotta. Subito un vertice per il Cosenza

Occhiuto ha rotto gli indugi ed ha affidato al presidente di Confesercenti il compito di portare avanti il discorso relativo alla salvezza del 1914. Ieri primo incontro nei suoi studi.

mimmo_bilotta

Il presidente di Confesercenti Mimmo Bilotta. Dovrà salvare il Cosenza 1914

Come anticipato, il sindaco Occhiuto è sceso in campo in prima persona per salvare la società dal fallimento e regalare alla città ancora il calcio professionistico. Si è detto più volte che sarebbe servito un intervento istituzionale per dare continuità alle buone intenzioni che nelle settimane scorse si sono infrante sempre sul più bello. Bene, finalmente il primo cittadino ha indicato il suo referente: si tratta del numero uno di Confesercenti Mimmo Bilotta che è anche il vicepresidente della Camera di Commercio ed un importante membro del collegio sindacale proprio del Cosenza Calcio. Il piano di Occhiuto di coinvolgere tutte le associazioni di categoria pertanto sta prendendo quota. L’idea è quella di supportare il massimo sodalizio sportivo della provincia con una lunga serie di sponsorizzazioni, anche a giro, che riescano ad ammortizzare i costi di gestione e a dare respiro chi andrebbe a reggere le redini della società. Dopo aver ricevuto l’incarico dal sindaco, Mimmo Bilotta non ha perso un attimo di tempo. Ha mandato un sms a tutti coloro erano interessati per convocarli alle 19,15 presso i suoi studi di Via Panebianco per il primo incontro. Si dirà poi interlocutorio. All’orario stabilito, pertanto, gli altri due componenti del collegio sindacale Spagnuolo e Petrassi, gli imprenditori De Caro, Carnevale e Citrigno, l’amministratore unico Funari e gli avvocati Leonetti e Carbone hanno iniziato a discutere (anche con toni vibranti) di come venire a capo di una situazione più che ingarbugliata. Chianello ha fatto pervenire un fax nel quale si diceva disposto a dare il suo contributo qualora si fosse trovata la quadratura del cerchio, mentre De Rose e Salerno erano assenti. Il tempo, come noto, stringe sempre di più e per sabato 18 è prevista l’assemblea dei soci dove si dovrà mettere mano al portafogli per ricapitalizzare. Se non si effettuerà questo passaggio il Cosenza fallirà. L’estito del summit, comunque, è stato per adesso un nulla di fatto. Le dichiarazioni dei presenti sono mirate a non sbilanciarsi più di tanto. “Non c’è alcuna fumata bianca – hanno detto – il nostro obiettivo è recuperare i soci che non erano presenti. Ci dovremo riaggiornare”. Oggi intanto Bilotta riferirà l’esito della tavola rotonda ad Occhiuto che valuterà ancora più a fondo la situazione con il suo nuovo ed unico referente.
Per quanto riguarda invece la pista che portava all’attuale patron del Messina Martorano, sembra che l’interesse manifestato non sia sufficiente a far parlare di trattativa da intavolare. Quasi certamente non se ne farà più niente.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it